Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

161 
rito in questo Convento sono da rammen- 
tarsi i seguenti, cioè il B. Manno, o sia 
Alamanno, che fu di esso il Fondatore, di 
cui dicesi in una carta di Bonifazio , che 
fu Generale Priore, et Conservatore della 
Regola di S. Brigida instituto, et facto dal- 
la propria persona di S. Brigida chon più 
Frati del decto Ordine, il quale poi mori, 
ed è sepolto nel detto Munistero del Pa- 
radiso., 
Egli era di stirpe nobilissima, e già 
Cavaliere a Spron d’ oro, e primo Barone, 
e Consigliere nella Corte Reale di Svezia 
Mori nel 1396., e fin d’allora le sue cene- 
ri, che adesso sono sotto l’Altare del Coro 
interno di S. Ambrogio, riscossero gran ve- 
nerazione per i frequenti miracoli, che ope- 
rarono. Suo compagno nella fondazione di 
questo nostro Convento fu Fra Luca, il qua- 
le da alcuni è stato insignito del titolo di 
Beato. Quando avvenisse la sua morte non 
apparisce, bensi dalle Carte di Bonifazio pas- 
sate nell' Archivio Diplomatico, da cui ab 
biamo attinto tutte queste notizie, si rileva, 
che peranche vivea nel 1418. essendo in 
tal tempo Conservatore Generale, e Confes- 
sore di questo luogo. Questi si trovò alla 
celebre Assemblea dei Vescovi della Tosca¬ 
na, e dei più insigni Teologi tenuta, e con- 
gregata in Firenze per decreto della Repub- 
blica nel 1409; in cui si propose di sottrar- 
Vol. V.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer