Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

Nel circondario delle nostre mura tra 
la Porta Romana, e questa di S. Niccolò 
ve ne sono altre due, le quali furono chiu- 
se dagli Appaltatori delle R. Finanze sot¬ 
to il Governo di Francesco II., delle quali 
una si appella di S. Giorgio per la vicinan- 
za ad una Chiesa antichissima, che più non 
esiste, l'altra è la Porta di S. Miniato pren- 
dendone il nome dalla celebre Basilica sino 
dagli antichi tempi in onore di questo San- 
to Martire eretta fuor di Città in sul Pog 
gio. In quella di S. Giorgio dalla parte 
esteriore fra l’uno, e l’altro degli archi 
che ad essa sovrastano, evvi una Tavola 
quadra di pietra, in cui da ignota mano è 
scolpito di gran rilievo S. Giorgio armato a 
cavallo, che con la lancia uccide il serpente. 
Dalla parte opposta poi vi è nella Lunetta 
sopra la Porta un'antica pittura, che per 
essere assai difesa, si è mirabilmente con¬ 
servata. Essa esprime la B. Vergine col Fi¬ 
glio 
Hostes devicit bello magnoque tumultu 
Gaudet fortuna signis populoque potenti 
Firmat emit fervens sternit nunc castra salute. 
Que mare que terram que totum possidet orbem. 
Per quam regnantem fit felix Tuscia tota 
Tanquam Roma sedet semper ductura triumphos 
Omnia discerint certo sub iure conhercens 
Annis millenis bis centum stantibus orbe 
Penta decem iunctis Christi sub nomine quinque 
Cum terna decima tunc temporis inditione.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer