Full text: Dalla Porta S. Niccolò fino alla Pieve di S. Piero a Ripoli (5)

64 
que monumentis adeo referta est, ac celebris, 
ut luculenta Historia aliquando, ut spero 
favente Deo , illustrari a me possit : ma ciò 
con detrimento di questa insigne Basilica 
non potè altrimenti mettere in effetto. 
Nella parte superiore dell' Apside, o cavi- 
tà della volta vi è un mosaico rappresen- 
tante l'Immagine di un' Cristo Dio tra S: 
Giovanni, e San Matteo Evangelisti, e a 
sinistra di S. Matteo l’effigie di San Minia¬ 
to (1) colla Corona Reale, e colle lettere 
Sanctus Miniatus Rex Armenie. Questo Mo- 
saico, secondo il Vasari nel proemio alle 
Vite dei Pittori Tom. I. pag. LXXVI. ediz. 
cit. fu fatto fin dal principio della fabbrica 
della Chiesa nel Secolo XI. „ sul principio 
dell' undecimo secolo, egli dice, la pittu- 
ra, che era poco meno, che spenta affatto, 
si vide andare riacquistando qualchè cosa, 
come ne mostra il Musaico, che fu fatto 
nella Cappella maggiore della Chiesa di S. 
Miniato. „Contro di lui, e di altri, che 
sono dell'istesso sentimento oppor si potreb- 
be l’epoca che vedesi nel fregio inferiore 
addi¬ 
1) Altra pittura esprimente la storia di questo 
Santo, e di S. Cresci dipinta da Andrea del Ca- 
stagno, che era già nel Chiostro di questo Mo- 
nastero, afferma essersi smarrita l’erudito anno- 
tatore del Riposo del Borghino dell' edizione mo- 
derna.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer