Full text: Dalla Porta S. Niccolò fino alla Pieve di S. Piero a Ripoli (5)

64 
di Camaldoli fuor della Porta a Pinti una 
Coronazione di nostra Donna, siccome ave- 
va anco fatto nella Tavola della sua Chiesa 
degli Angeli nella Cappella degli Alberti 
a man diritta. „Il medesimo Istorico nella 
Vita di Fra Giovanni Angelico da Fiesole 
dice, che Zanobi Strozzi Discepolo di detto 
F. Giovanni. , dipinse una Tavola in San 
Benedetto, Monastero di Monaci di Camal- 
doli fuor della Porta a Pinti, la quale è 
al presente nel Monastero degli Angeli nella 
Chiesetta di S. Michele, innanzi, che si 
entri nella principale, a man ritta andan- 
do verso l'Altare; appoggiata al muro. 
Finalmente nella Vita di Andrea dal Ca 
stagno (1) lasciò scritto cosi: , Erano in 
San 
(1) Andrea dal. Castagno nativo di un Villaggio 
di questo nome nel. Mugello fù allieyo di Ma¬ 
saccio: Egli ha sopra gli altri il merito di es- 
sere stato il primo ad introdurre nella Scuola 
Toscana la maniera di dipingere a olio. Erasi 
fino allora dipinto a tempera, vale a dire con 
colori sciolti con uoya, e con gomma. Ma es- 
sendosi osservato, che la pittura, a olio ha 
sull' altra parecchi vantaggi non s' indugiò 
molto ad abbracciarla.-Fu il ritrovatore di 
questo modo di colorire Gio. Eick Fiammingo, 
altrimenti detto Gio. da Bruggia verso la fine 
del Secolo XIV. Dalla Fiandra il segreto passò 
in Italia per mezzo, d'Antonello da Messina, 
il quale partecipollo in Venezia a Maestro Do- 
meni-
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer