Full text: Dalla Porta S. Niccolò fino alla Pieve di S. Piero a Ripoli (5)

pia Ubaldini, il B. Domenico da Campi 
Discepolo del B. Tommaso da Firenze det- 
to comunemente da Rieti, il quale mori 
circa il 1480., e non circa il 1440, come 
dice il Cav. Guido Forti nel suo Agiologi¬ 
co Etrusco pag. 10., il B. Cherubino Cap- 
poni morto nel 1480. e non nel 1418. 
come col Dempstero T. 2. Lib. 5. Cap. 18. 
ha asserito il medesimo Forti, il B. Bernar- 
do Scarlatti morto nel 1496., il B. Angio- 
lo Bonsi morto ai 12. Gen. 1500., e il B. 
Mariano Zeffirini da Cortona morto ai 9. 
Settembre 1509., il quale non soltanto Lo- 
renzo il Magnifico, ma la Città tutta avea 
in concetto di Uomo di Santi costumi, e 
di rara prudenza. Narra di questo Beato 
il Manni nel T. XI. dei suoi Sigilli, che 
essendo venuto in Firenze il celebre Silvio 
Piccolomini, che divenuto Supremo Capo 
della Chiesa, il nome assunse di Pio II. 
per coltivare le lettere, ove aveano allora 
sicuro asilo, il B. Mariano nel 1494. s'in 
trodusse in casa di Lorenzo il Magnifico. 
che lo prese nella Corte di Giovanni suo Fi¬ 
glio. Tra le altre più preziose Reliquie, che 
in Firenze essi recarono non è da omettersi la 
Tonaca di S. Francesco, quella stessa, di 
cui era cinto, mentre ricevè le Stimate 
aspersa di Sangue, come ci attesta S. Bo¬ 
navventura al Cap. 15. Dexterum quoque 
latus quasi lancea transfixum rubra cicatri¬ 
ce
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer