Full text: Dalla Porta S. Niccolò fino alla Pieve di S. Piero a Ripoli (5)

204 
tro a S. Michel Bisdomini, che ora chiamasi 
S. Egidio di S. M. Nuova, trasferiti quei 
Frati, ed avendo avuto tanto luogo di più, 
le Monache proseguirono la Fabbrica del 
Monastero con una somma magnificenza, 
talmentechè il Convento in pochi anni coll' 
assistenza di Fra Pasquale dell' Ancisa di¬ 
venne il maggior Monastero di tutti gli al- 
tri, onde poco dopo arrivarono a vestire 
tante Suore, che passavano il numero di 
cento, e vi fioriva una grande osservanza. „ 
in qui i menzionati Scrittori. Che confu- 
sione, quanti errori, quanti anacronismi ! 
Leopoldo del Migliore a pag. 235. della sua 
Firenze Illustrata più ragionevolmente, e 
coerentemente all accennato documento af- 
ferma , essere stato tentato per via di com- 
pra d’ introdurre queste (Monache di Ri- 
poli) nel Convento antico di S. Gilio (cioè 
S. Egidio) accanto allo Spedale di S. Maria 
Nuova, essendo venuti appunto in quel tem- 
po estinti certi Religiosi, (questo non è ve- 
ro, come ho già detto) che vi abitavano chia- 
mati 1 Frati delle Sacca, e sarebbe riuscito 
se Gian della Bella protettore con altri No- 
bili delle Monache, per condurre a fine il 
disegno fatto sopra di ciò, non si fosse su¬ 
bito sul bel del contratto avuto a partire 
di Firenze esiliato. „Il Pad. Richa nel T. IV. 
pag. 299. per voler conciliare la notabile 
discrepanza di questi Scrittori propone alcu- 
ne
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer