Full text: Dalla Porta a San Frediano fino al Ponte a Greve (4)

175 
niato tra le Torri arbitro eletto da ambedue 
le parti, il quale stabili, che tanto la Chie- 
sa, che le sue case, e beni ceduti ad esse dai 
Monaci appartener dovessero alle Monache, 
e che queste obbligate fossero per lo spazio 
di venti anni a pagare annualmente ad esso 
fiorini 60. d'oro Fiorentini. Di fatti, come per 
Istrumento de’6. Marzo 1345, egli siccome 
assente delegò suo fratello Niccolò per pre- 
stare il suo assenso alla suddetta concessio¬ 
ne. Queste adunque ne presero pacificamen- 
te il possesso a’ 16. Marzo del 1346, per mez- 
zo di Niccolò di Avogado, e per assistere alla 
loro traslazione fu deputato dal P. Abate il 
Padre Don Filippo, e quindi fu eletto agli 
11. Maggio 1347. Pietro di Banco Rettore di 
S. Angiolo a Legnaia, perchè presedesse al- 
l'amministrazione economica de beni; i qua- 
li vengono minutamente descritti. in una 
Carta del medesimo Archivio de' 5. Marzo 
1346. Ma siccome queste erano in istato da 
non poter soggiacere alle spese necessarie per 
il trasporto delle loro masserizie, ottennero 
fino da 4. Febbraio 1345. da un tal Taddeo 
del fu altro Maestro Taddeo di Firenze una 
somma di fiorini 200, purchè tanto esso, che 
Lena del fu Lapo sua Moglie, finchè vissuti 
fossero, avessero l'usufrutto di un podere, e 
d'altre case poste nel Popolo di S. Maria in 
Verzaia ; essendovi sopra ciò concorso l'as¬ 
tenso del Vescovo, a 9. Febbraio 1345. depu- 
ta¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer