Full text: Dalla Porta a San Frediano fino al Ponte a Greve (4)

153 
esistente nell' Arch. Diplomatico, e ciò per 
uniformarsi all' uso antico. Da quanto in 
appresso diremo apparirà non essere stata 
inopportuna questa riflessione 
Tutto ciò, che finora detto abbiamo, è 
fiancheggiato da documenti autentici, e ir- 
re¬ 
da alcuno una Carta del 1455. esistente nell' Ar- 
chivio suddetto, ove dicesi: Monasterium San¬ 
cti Salvatoris de Camaldulo juxta Civitatem 
Florentinam. Dalle quali parole sembrerebbe 
potersi inferire; che eziandio dopo la fondazio- 
ne delle mura del terzo cerchio avvenuta, co¬ 
me già si disse a pag. 2. tra il 1324. e 1327. 
rimasto fosse fuori delle medesi me , cioè in Cam¬ 
pagna; Ma essendo tutti gli Storici uniformi 
nel dire, che la presente prossima Chiesa detta 
dei Mendicanti compresa in Firenze nell'ultimo 
Circondario, fosse l’antico nido dei Camaldo- 
lensi, duopo farà ragionevolmente supporre, 
che l’espressione del menzionato diploma, sen¬ 
za considerare l’enunziata Epigrafe perchè fat¬ 
ta nel 1618., e di molte altre Carte, fu usata 
per uniformarsi all'uso antico di appellarlo cioè 
prope, o juxta Civitatem Florentie, in quella 
guisa appunto, che in altre Carte remotissime, 
e anteriori all’epoca già stabilita dell’ erezione 
del terzo Circondario delle Mura dicesi, come 
esistente; e compreso in Firenze, benchè in real¬ 
tà non lo fosse , come veder si può in una Bol¬ 
la di Pasquale II. del 1104. prodotta negli An- 
nali Camaldolensi T. III. Append. pag. 191. la 
quale annoverandolo fra le Chiese soggette al¬ 
l'Eremo Maggiore, dice: Ecclesia S. Salvatoris 
sita Florentie.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer