Full text: Dalla Porta a San Frediano fino al Ponte a Greve (4)

149 
Per tal motivo adunque acquisto fecero di 
alcune Terre in parte per donazione fatta 
da Corteccione di Gio. Rustici di Firenze, co- 
me abbiamo da un rogito de’'26. Agosto 1297. 
di Ser Aldobrando di Uguccione, ed in parte 
per compra dal medesimo, come per contrat- 
to di Ser Bartolommeo di Duccio da Monte 
Lupo de’ 28. Settem. 1299, e quindi a’ 22. Ot- 
tobre 1307. altre ne acquistarono da Lotto 
di Bonagiunta Orciolini per istrumento di Ser 
Gherardo di Nero da Legnaia. Accresciuto 
l’Oratorio assegnar gli vollero il titolo della 
Purificazione di Maria Vergine. Nel 1334. già 
defonto l’Eremita loro direttore presa riso- 
luzione di donar quest Oratorio a' Monaci 
Olivetani, richiesero all' Ab. Bernardo To- 
lomei Senese, che già fondato avea sino 
dal 1319. l’Istituto, e che presedea al prin- 
cipal Monastero di Monte Uliveto Maggiore 
nella Provincia di Siena nella Valle-d'Ac¬ 
cona, allora Diocesi d'Arezzo, che ivi in- 
trodur volesse la sua Regola. Accettata l’of¬ 
ferta, ivi tosto a’ 3. di Giugno 1334. mandò 
Fra Innocenzio da Turrita con un compa¬ 
gno, il quale ricevè in dono irrevocabil¬ 
mente, ed in perpetuo, come per istrumen- 
to ivi esistente al Pluteo dal 1330. al 1339, 
rogato da Ser Buonacosa di Compagno Not. 
Fiorentino, e Oratorio, e orto, e sue appar- 
tenenze, con alcune condizioni però riferi- 
te dal P. Secondo Lancellotti nella sua Isto¬ 
ri.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer