Full text: Dalla Porta a San Frediano fino al Ponte a Greve (4)

Città, a tal segno, che duopo faceva il non 
ammettervi se non un numero limitatissimo 
di Alunni, e non come comportava la va¬ 
sta estensione del luogo. Per questa, e per 
altre essenziali comodità si è reso numero¬ 
so, e celebre, e per l’instancabile vigilan- 
za del medesimo molto proficuo alla Dio- 
cesi per la pietà, per la cultura, e per la 
dottrina, che vi ci si professa. Fece pari¬ 
mente nel 1782. erigere, e sostituire all' al- 
tra, un elegante Cappella, come annun- 
zia l’Iscrizione al Num. LII. posta sopra la 
Porta della stessa Cappella, dipinta d’archi- 
tettura dal Sig. Luigi Lorenzi, e di figure 
dal Sig. Giuseppe Romei, ambedue Pittori 
Fiorentini. L’Altare è tutto intarsiato di 
diversi marmi, ed il gradino, su cui posa 
la predella, come pure il circondario della 
medesima è di marmo detto Cipollino. La 
Tavola, ch’era nell’ antica abitazione dei 
Vescovi di Fiesole in luogo detto Castello 
posto nella Villa di Petrognano, abbandona- 
to in seguito, e ridotto ad altro uso, è di 
terra della Robbia, nella di cui parte supe- 
riore si vede l’Eterno Padre circondato da 
molti Angioli; nel mezzo sta assisa la Ver¬ 
gine SS. col Divin Figlio, a' di cui piedi sta 
scritto: 
GVLLIELMVS DE FOLCHIS EPS. FESVL. 
FIERI FECIT ANNO DNI MDXX. 
Dal-
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer