Full text: Dalla Porta a San Frediano fino al Ponte a Greve (4)

3 
scepolo di S. Romualdo dalla Badia di Val¬ 
dicastro per motivo di andare a visitare in 
Toscana le Reliquie dei Santi, arrivato alla 
Badia di Fiesole allora smantellata, e qua¬ 
si del tutto distrutta, obbligato dalla notte 
che quivi gli sopraggiunse a ritirarsi sotto 
una Capanna appoggiata alle rovine di essa, 
vidde dalla sommità del monte, non dor- 
mendo del tutto, venire alla volta sua set- 
te Cherici vestiti di bianco con la Croce in- 
nanzi, l’incenso, e l’acqua santa, e uno 
dietro vestito in abito Episcopale, 1 quali 
entrati nella detta Chiesa, apertesegli da 
per se stesse le Porte, e quivi detto il Mattu- 
tino, e ritornata la Processione d’onde era 
venuta, quello in abito Episcopale disse ad 
Azzone, va’al Vescovo, e ordinagli da parte 
nostra , che ristabilisca questa Chiesa da esso 
rovinata, e procuri, che vi stiano Religiosi 
i quali vi dicano il Divino Uffizio nella ma¬ 
niera, che l’hai sentito dire solennemente 
da noi, liberandoci da tanta nostra fatica; 
imperciocchè dal di, che questo luogo fu 
abbandonato, ogni giorno ci è toccato a far 
quello, che hai veduto, e sentito. Difatti 
il Vescovo Bavaro tosto messe in esecuzione 
quanto gli fu imposto, attestandolo egli 
stesso nel Diploma dei 26. Febbraio del 1028. 
ove dice: A prudentibus ergo Viris, atque 
multis vicibus per revelationem admonitus sum 
ut in codem loco Monasterium facerem, ubi Epi¬ 
sco¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer