Full text: Dalla Porta a San Frediano fino al Ponte a Greve (4)

E di fatti un vasto campo di antichità mi 
si apre adesso, mentre mi ritrovo in pro¬ 
cinto di dover far parola della già Badia 
dei Canonici Lateranensi, che di fronte al- 
la descritta Chiesa di S. Domenico sen gia¬ 
ce in ameno sito. Non vi è alcuno, che 
metta in dubbio esser quivi stata in antico 
la Cattedrale di Fiesole, e d’essere stata dal 
Vescovo lacopo Bavaro trasferita dentro la 
Città suddetta nel 1028. come risulta da 
una sua Carta presso l'Ughelli, ove se ne 
adduce la seguente ragione: Erat enim Epi- 
scopatus longe ab Oppido, atque difficultate iti¬ 
neris per devexi Montis latus raro a Clericis 
frequentabatur. E forse questo, se mal non 
mi appongo, sarà il motivo, per cui fino 
dal 966. si lagnava il Vescovo Zanobi II. 
della scarsità dei Cherici, che servivano 
questa Basilica: Cum essem, egli dice, ego 
Zanobius infelix, & ultimus S. Fesulane Se- 
dis, minimusque omnium servorum Christi Pre¬ 
sul cernuus veniens in Ecclesiam B. Romuli Con¬ 
fessoris, ubi Sanctissimum eius Corpus quiescit 
humatum .. vidi parvum numerum Clericorum, 
qui Deo ministrare deverent. Come si ha dal 
menzionato documento del 966. siccome da 
altro del 967. dell’Archivio Capitolare di 
Firenze la sua antica denominazione fu di 
S. Pietro, quindi di S. Romolo, permutata 
dal suddetto Bavaro nella consacrazione 
della Chiesa nel S. Apostolo Bartolommeo, 
co¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer