Full text: Dalla Porta Romana fino alla Certosa (2)

128 
ro, che questi provvidde ancora con magni- 
ficenza più che da privato, al decoro della 
Chiesa. Ornamenta insuper, sono sue le se¬ 
guenti espressioni, ad decorem, ad gloriam 
ad ministerium sacrum opulentissime praebuit. 
Pretiosas fecit de serico vestes auro intextas, 
quibus induerentur Sacerdotes, quando mini- 
strabant in Sacris. Altaria exornavit, palliis 
auro, acuque depictis, in quibus gemmarum or¬ 
dines collocavit, & margaritas inspersit, quasi 
seminarium cum lapidibus pretiosis. Vasa, & 
cetera instrumenta, quae ad usum in veneratio¬ 
nibus sacris requiruntur, & argenteâ, & aurea, 
solida, & pura fecit. Addio. 
LETTERA UNDECIMA 
Costume quasi universale delle Certose 
l’aver segregate dalla Chiesa le- Cap¬ 
pelle per comodo forse, e maggior ritira- 
tezza dei Monaci. Ad un tal uso vedesi con¬ 
formata ancora la nostra ; onde per vederle, 
fa duopo ritornare nel Coro dei Conversi, 
dove per una porta a mano sinistra per 
uscire di Chiesa, si entra nella Cappella di 
S. Brunone, al di cui Altare vedesi il Santo 
Fondatore, dipinto dalla Signora Mancini, 
Figlia di Monsieur Papilion, e sotto il me¬ 
desimo sen giace il Corpo di S. Benedetto 
Mar¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer