Full text: Dalla Porta Romana fino alla Certosa (2)

culato per fructo, come di sopra dissi, che 
ello era Mensa, et cibo, et servitore, cosi 
dico, che ella come vera sposa di Cristo 
Crocifisso, ha trovato el Padre eterno, che 
gli è mensa, et lecto: però, che nel Padre 
eterno trova a pieno tuta la sua necessità.,, 
E indi a non molto segue a dire: „ Noi, 
che siamo peregrini, et viandanti in questa 
vita, riceviamo questo fructo imperfecta- 
mente, ma ella l’ha ricevuto perfectissima- 
mente, et non è veruna cosa, che el possa 
torre. Voi dunque, come vere Figliole, do- 
vete esser contente del bene, e dell'utilità 
della nostra Madre, et però dovete stare in 
vera, et sancta patientia, si per rispecto di 
colui, che l’ha fatto, di tollere la presentia 
sua dinanci a voi, che non dovete scordare 
dall'eterna voluntà de Dio, et si per la 
propria sua utilità, che è uscita di faticha, 
et di molta pena, nella quale è stata già 
è molto tempo, et è ita a loco di riposo: 
ma voi, come vere Figliole, vi prego, che 
seguitiate le vestigie, et la dottrina sua 
et i sancti costumi, nei quali ella vi ha no- 
tricate, et non temete, perchè vi paja esse- 
re rimase orfane, o come pecore senza pa¬ 
store, perocchè non sarete rimase orfane, 
perchè Dio vi provederà, et le sue sancte, 
et bone orationi, le quali ella offerrà nel 
cospecto de Dio per noi. Evvi rimasa Mon¬ 
na Ghita; pregovi, che voi li siate obedi- 
ente
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer