Full text: Dalla Porta Romana fino alla Certosa (2)

54 
a commissione, ridusse al dovere le Mona¬ 
che, vi stabili l'osservanza di S. Chiara, e 
per quiete comune, la cura del Monastero 
lasciò nelle mani del Vescovo, sgravando¬ 
sene l'Ordine Francescano. Quindi molti¬ 
plicatosi il numero delle Monache, molto 
famoso ne divenne quel luogo in santità per 
le buone serve del Signore, che in diversi 
tempi vi siorirono, tra le quali Suor Maria 
Angiola Gini, di cui vedesi un’elegante Vi- 
ta (1) scritta dal celebre Padre Politi, ed im- 
pressa in Firenze nel 1738. Divulgatasi per 
ogni dove la fama della di lei santità, a 
molti piacque di non solamente vederla, 
ma d'imitarne ancora le tracce. Fra questi 
vi fu il Canonico Girolamo Lanfredini Gen- 
tiluomo assai riguardevole, di cui non isti¬ 
mo cosa inopportuna il darne qui una breve 
contezza, si perchè egli colle opere, e colla 
penna contribui alle glorie della buona Ser¬ 
va di Dio, come anche ricevette da lei be- 
nefizj grandissimi per l’anima sua. Questi 
da giovanetto, conforme a quei tempi più 
licenziosi , aveva condotta una vita non 
troppo in verità conforme alle regole della 
onestà, e della disciplina Ecclesiastica. Per 
es¬ 
(1) Anche il Can. Girolamo Lanfredini fece la 
Vita di questa Ven. Religiosa, ed è MS. nella 
Magliabechiana alla Classe 38. Cod. 118. Sic¬ 
come pure Domenico Baldi di lei Confessore.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer