Full text: Dalla Porta Romana fino alla Certosa (2)

97 
re in questa maniera. „ E Anton Francesco 
Grazzini, detto il Lasca, cosi poeticamente 
la descrive in un Sonetto caudato: 
Varchi, la vostra Villa è posta in loco 
Che ella volge le spalle al tramontano, 
Sicchè soffi a sua posta o forte, o piano, 
Che nuocer non vi può molto, nè poco. 
E per chiusa del medesimo Sonetto 
Penso doman venire (e non è baja 
Con esso voi a starmi alla Topaja. 
A questa parimente allude il medesimo 
Varchi nell’ Ode latina ad Antonio Benivie 
ni, che leggesi, non scevra però d’errori di 
stampa a c.244. del Tomo 10. de’ Poeti Latini 
Italiani, stampati in Firenze per li Tarti- 
ni, e Franchi, ove dice: 
Antoni, male sit mihi, ac moleste 
Si non vel Fesulana rura, si non 
Vel ipsos Topiarios recessus 
L. Vel ipsi Topiarii recessus 
Queis nihil altius est, amaeniusque 
Sordent jam mihi. 
In questa Villa egli dimorò quasi insi¬ 
no all'ultimo anno della sua vita; nè ivi 
mai stette solo, anzi dice Don Silvano Raz- 
zi nella Vita del Varchi, che vi andava 
ogni giorno or l’uno, or l'altro de’ suoi ami- 
ci
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer