Full text: de Sacrobosco, Johannes: La sfera di Messer Giovanni Sacrobosco tradotta emendata & distinta in capitoli da Pieruincentio Dante de Rinaldi con molte et utili annotazioni del Medesimo

ibro

luoghi equidiſtanti dal principio del Cancro, il Sole adũ
que eſſendo in quei due pũti paſſa ꝑ il Zenitte del capo
loro, per ilche hanno dueſtate, & due inuernate, e quat-
tro Solſtitii, e quattro ombre, come quelli che ſtanno ſot
to l’Equinotiale, & in tal fito ſecondo l’opinion d’alcu-
ni ſta l’Arábia. Onde Lucano parlando di quelli Arabi
che uẽnero a Roma in aiuto di Pompeo diſſe.


Ignotum vobis Arabes veniſtis in orbem.

Vmbras mirati nemorum non ire ſiniſtras
Perchenei lor paeſi alcuna volta haueuano l’ombre dal-
la deſtra, & alcuna volta dalla ſiniſtra, e alle volte perpen
dicularmente, & altre volte Orientali, & alle uolte Occi
dentali. Ma quando uẽnero a Roma di qua dal Tropico
del Cancro allhora haueuano l’ombre ſempre Setten-
trionali.

74. A nnotatione.

L Vcano in queſto luogo intende per la ſiniſtra parte
del mondo la parte Auſtrale, & per la deſtra la
Settentrionale, come era coſtume de i Poeti i
quali diuidendo tutto il mondo in due parti; l’Emi-
sferio ſuperiore, cheriſguarda il Polo Artico chiamano deſtra, e
l’inferior ſiniſtra parte del mondo, i Geografi uoltatoſi al Polo Arti
co, e conſiderando l’altezza di quello pongono la deſtraparte del mõ
do in Oriente, nel che conuengono con i filoſofi, e ſpetialmente con
Ariſt nel 2. del Cielo. Magl’Aſtrologi al contrario uoltandoſi al
Auſtro uerſo il mezzo del Cielo, doue è uelocisſimo il corſo delle ſtel
le chiamano deſtra la parte Occidentale.

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer