Full text: Lib. IV (4)

LIBRO IV. 
30 
tavia si l'allungare le metope, che il restringere 
l'intercolunnio è difetto: perciò gli antichi ebbe¬ 
ro cura di schivare la disposizione della simme¬ 
tria dorica ne sacri edifizj. 
23. Noi però la esponiamo come l'ordine lo 
domanda, e come la abbiamo appresa dai precet¬ 
tori, affinchè se alcuno, intento a queste ragioni, 
voglia intraprenderne l'opera, trovi dichiarite quel¬ 
le proporzioni, per le quali possa accuratamente 
e senza difetti ridurre a perfezione i sacri edisizi 
giusta il costume dorico. 
24. La fronte dell' edifizio dorico, nel luogo 
dove si piantano le colonne, si divida in venti¬ 
sette parti, se sarà tetrastilo (1), se esastilo, in qua¬ 
liani che gli antichi abbiano incontrate tante difficoltà nella 
distribuzione dei triglifi, quando ponendo l'angolare in cor¬ 
rispondenza con l'asse della colonna, com' erano gl'interme¬ 
dj, venivano tutte superate; e lo Stratico dice, che fecero 
cosi per conservare la bellezza e l'idea di solidità, non re¬ 
stando altrimenti apparenza di sostegno a quella parte di 
fregio che restava oltre al triglifo angolare. Ma noi ritenia¬ 
mo che questa sia una nuova prova che i triglifi non rap¬ 
presentassero le teste dei travi, come si vedrà nella suddetta 
Giunta III. Che poi i Greci abbiano prescelto il difetto della 
maggior ristrettezza degl'intercolunnj angolari invece di quello 
delle metope verso gli angoli non quadrate, non è cosa da 
sorprendersi; primamente perchè ciò nulla toglie all'euritmia, 
riscontrandosi anche nel tempio di Cibele a Sardi, benchè 
d'ordine Jonico; ove anzi si osserva che gl' intercolunni si 
vanno restringendo dal medio agli angolari, conservandosi 
eguali solo gli equidistanti da quella; in secondo luogo 
i 
Greci non hanno mai portate le loro opere allo scrupolo 
matematico; essi badavano all' effetto, e per l'effetto era mol¬ 
to più facile il conoscere la disuguaglianza nelle metope, di 
quello che negl' intercolunnj. 
1) Il Filandro fu il primo a cangiar i numeri 28 e 44 
negli altri 27 e 42, fondandosi sul seguente calcolo. 1 triglisi
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer