Full text: Vitruvius: M. L. Vitrvuio Pollione De architectura

Teftudinati: queſti ſono loci facti in volta, o vero in for- # nice croſata. E ſono dicti teftudinati a teftudine, che # proprio ha la ſua ſcorza di ſopra arcuata. # 61 Teftudine arietaria: q̃ſta era vna machina coſi appellata # a ſimilitudine dil animale teſtudine ꝑla ſua tarditate e # pigro andare, e coſi la machina era tarda da mouere # per la ſua grauezza. Queſta era facta per ꝑcotere & rui # nare li muri de le cita & caſtelli. Anchora li era vna al- # tra machina dicta teſtudine, quale era facta per @geftio # ne de le foſſe. E adũcha da ſapere che q̃ſtov ocabulo te # ftudine ſi ha molti ſignificati. Primamente e animale # terreſtre & anchora aquatile, dicto da teſta, de la quale # e coꝑto. Teſtudine anchora ſi domãda ogni ſorte di # edificio di tale teſta incruſtato o vero ornato, vel fa- # cto a ſimilitudine di teſtudine. Teſtudine anchora e di # cta la cithara, ꝑ che ſi dice Mercurio primamẽte da la # reſonãte teftudine hauere trouata eſſa cithara. # 107. 108 Tetrachordo: queſto ſi dice vulgarmẽte vno inſtrumen- # to che ſia cõpoſito di quattro chorde. # 48 Tetradoron: cioe de quattro palmi, a tetra greco che ſi # gnifica quattro, & doron palmo. # 14 Tetranti: cioe colonne rotũde, o vero quadrate, per che # tetrans ſignifica quadratura. # 36 Tetranti: cioe vna quarta ꝑte. Ma ſi po anchora intende # re tetranti, cioe in quattro parte. # 101 Tetraphori: cioe quattro. # 98 Tetraſtila: cioe de quattro colonne. # 26

110. T ante H

Thales: queſto fu mileſio, & fu il primo de li ſepte ſapien- # ti di tutta la grecia electi. # 14 Tharſo: q̃ſta e vna Cita ne la interiore parte di Cilitia in # Aſia intra la Pamphilia & la Capadocia. # 78.79 Thaſo: q̃ſta e vna inſula di Thracia, ne la q̈le li populi thar # ſi cauano materia di oro, e de altri metalli. # 98 Theatro: queſto era vno loco grandiſſimo facto per reci # tare dẽtro li giochi, & altre coſe di piacere, & era tal- # mẽte facto che li ſtaua dẽtrovna infinita gẽte, & luno # nõ noceua a laltro al vedere, pero fu dicto theatro, q̈ſi # Atrio de dio, o vero ἀπὸ τοῦ θεωμ{αι} che ſignifica # vedere. # 47. 50 Theca: cioevagina, o vero repoſitorio di q̈lche coſa. # 104 Thelamoni: queſti erano loci coſi dicti, per che da le hi- # ſtorie τελαμων ſi dice bono & ſancto. # 66 θεμαςισμος: cioe poſitura, o vero come vna conſue- # tudine. # 5 Themiſtocles: queſto fu quello grãde philoſopho, & ma # ximo oratore, & capitaneo Athenienſe, che aſtutiſſi- # mamente con ſua maxima prudentia diſcacio di gre- # cia Xerſe Re di Perſia. # 52 Theophraſto: q̃ſto fu diſcipulo di Ariſtotele, il quale ꝑ il # ſuo gratiſſimo parlare & per la ſua grata eloquentia fu # nominato Theophraſto, cioe diuino alloquutore. # 57 Theo: q̃ſto ſi e vno oppido, o vero caſtello del Aſia, del # q̈le ſcriue Plínio. Fu anchora vno Theon ſculptore. # 26 Thraſcias: q̃ſto ſi e vno vẽto frigido, il q̈le ſi ha del humo # re, & de la ſiccitate la tẽperie, & ſi fa la cõglutinatione, # & la abundantia de le neue, & de le grandine. # 10 Theſſalia: queſta regione e oltra la Macedonia al monte # Bernius, & Oeta, quaſi in le confine di Europa. # 79 Theſauri: bẽ che q̃ſto loro theſauro ſia dicto, ſecõdo alcu # ni, da la aſſũmata quãtitate del oro, & del argento, q̈li # in ſimili loci in li vaſi ſi po aſcõdere, & occultare co- # me ſoleuano fare alcuni, nõ dimeno ꝓpriamente ſi po # dire grãde quãtitate de varie coſe, quale ſiano oppor # tune per qualche obſidioſe neceſſitate dal ſoccorſo, & # biſogni de la vita humana. # 53 Θνρωρ{ει}ον: queſto vocabulo ſi deriua da θνρα: che ſignifi- # ca la porta, & ορ{ει}ον cioe il ſpacio di ciaſcuna coſa inter # cluſa, & per queſto θνρωρ{ει}ο ſignifica il ſpacio intra la # priore & poſteriore porta. # 65 Thíromati: queſto vocabulo e greco e ſignifica in latino # hoftii, o vero luminoſi ſpacii, come ſono eſ4i hoſti, vel # porte, o vero feneſtre, per che pocha variatione hanno # de le loro forme facte per la capacitate dil lume. # 39 Tholo: queſto ſecondo Roberto Valturio per la atteſta- # tione di alcuni, ſi e proprio come vno ſcudo picolo, # il quale ſi e in mezo del tecto de le Ede, nel quale li tra # bi tutti ſi agiongeno, & al quale li doni ſi ſoleuano at- # tachare, e ſuſpendere, ma lui lo intende per vno ſcudo # bellicoſo, e come ſi vſa in battaglia. # 43 Tholo: cioe pinaculo, o vero, come ſi dice vulgarmẽte, # il tuburio. Alcuni dicono la ecuba, o vero cupola. Ma # anchora ſi troua θολνς. ον. ch ſignifica teftudine, & an # chora il loco doue ſi @uauano le ſcripture í Athene. # 69 Tholi queſto vocabulo po ſignificare in queſta parte cir # culari centri vmbelicii de le volute quale ſono dicte le # chiaue de le teftudine. # 73 Thuſcanico: cioe a modo come fano li Thoſcani. # 59

111. T ante I

Tirrheno mare: queſto ſu dicto da li Tirrheni populi, li # q̈li furno li primi cli trouaſſeno la trõba da ſonare. E q̃ # ſto mare e q̃llo cli vulgarmẽte ſi dice el mare Leone. # 21 Tibere: queſto fiume altre volte fu dicto Albula, il quale # naſce dal monte A pẽnino, & proprio da la peruſina re # gione. Et e notiſſimo come il va per Roma, & pro- # flue in lo porto di Hoſtia dil mare Ticheno, dicto vul # garmente Teuere. # 77 Tiburtina via: queſta e la via per la quale ſi va da Roma # ad Tibur cita, la quale ſi dice Tiuole vulgarmẽte, che e # longe da Roma miglia. 16. e q̃ſta via fu anchora dicta # Taurina dal capo dil tauro, q̃le i eſſa via era iſculpto. # 77 Tigris: queſto e vno fiume, ſecondo che ſcriue Ptolemo, # quale naſce da Toſpitis palude in Siria. # 77 Tigni: cioe trabi, quali per eſſere di minore groſſezza ſi # dicono trabelli. # 35 Tilio: queſto ſi e vno arbore, dil quale Theophraſto ne # ſcriue, e dice che ſono due ſpecie, cioe vno maſchio, e # laltro femina, e ſono differenti intra ſi parte ꝑ la mate # ria, e parte per la forma de tutto il corpo, & anchora # per che il maſchio non fa ne fiore ne fructo, ela femina # fa fiore e fructo. # 20 Timao: q̃ſto e vno fiume, il quale ſi e vicino a Triefti, & # a Cõcordia cita del Friulo, appreſſo a venetia, quale # proflue nel mare Adriano, & e dicto vulgarmente il # tagliamento. # 77 Timpano: queſto vulgarmente ſi dice il pulſatile tambor # ro, overo ſubtilitate contenute da coſe piu forte di eſſa # materia, Ma in queſta parte timpano ſignifica lo pa-

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer