Full text: Angeli, Stefano: Seconde considerationi sopra la forza dell' Argomento fisicomattematico del Gio. Battista Riccioli contro il moto diurno della terra spiegato dal Michiel Manfredi nelle sue risposte e riflessioni sopra le prime considerationi

ſanno conſumare buona parte in confutare queſie loro ra-
gioni; ciò poco importa, purche la verità campeggi, e li
ſemplici reſtino deſingannati.

Cont. Poi diſcorre ſopra la grandezza delle opere com-
poſte dal P. Riccioli. Dice che egli hà voluto raccogliere
il buouo, e il meglio dalli altri, acciò il Lettore haueſse vn
intiera Libraria; e coſe ſimili.

Matt. Sia pur benedetto il P. Riccio li, e chi l´hà inſpira-
to à componer quefti ſuoi libri pieni d´infinite coſe belle, e
vere; contenendo eſsi vn immenſità d´eruditione. E per-
che dice Plinio _Benignum eſſe, & plenum ingenui pudoris fa_-
_teri, per quos profeceris_; 10 confeſso, che queſti ſuoi libri ſo-
no la mia man dritta; perche douendo fare le lettioni in que-
ſto ſtudio, in eſsi trouo coſe infinite, e diligentemente re-
giſtrate. E ſe bene eſſi contengono quelle ragioni inſuffi-
cienti, inneficaci, e paralogizanti, le quali habbiamo conſi-
derate; quatro grani di Loglio non deuono in conto alcuno
pregiudicare ad innumerabili miſure di puriſſimo formen-
to, che contengono.

Cont. Dice nel numero 24. che lei poteua tralaſciare
tante conſequenze, & c. e che poteua leuare quelle parole,
che dice [Parmi che alcuno poteſse ſoſpettare, che queſto
Autore, per hauer la vera opinione ſtimi tanto tutto quello,
che dice, che ſia quaſi ſacrilegio il contradirci. ] Dice che,
_Per trarre dalle premeſſe queſta conſequenza non baſtarianog li_
_argani di Demetrio Poliorceta, nè le machine di Archimede_. cioè, che perche non habbia voluto nominare quelli due
ſuoi amici, che ſi ſono oppoſti alle ſue ragioni, ſtimi eſser
ſacrilegio il contradirle; nega queſta conſequenza con´vn
Oibò.

Ofred. Et io ſtimo, che chi ſoſpettaſse ciò non foſse cosi
ſuori di ragione, e che poteſse trarre quella confequenza
con aſsai meno ordegni di vn filo di Ragnina, mentre vedo,
che chi contradice à queſte ſue gran ragioni, viene ſubito
ſpacciato da Coperniciſta. Et quel pouero ſuo amico, il
quale non hà voluto nominare, che diceua contanta verità,

Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer