Full text: Alexandrinus, Heron: Di Herone Alessandrino De gli avtomati, ouero machine se moventi

LIBRO SECO NDO. partite s’apriranno, e ſi ſerraranno. Acciò poi, che que-
ſto ſi faccia mediante il contrapeſo, caccio delle punte
dalla parte di ſopra del fuſo, doue ſono ſegnate le let-
tere g, e, diſotto ancora, doue ſono le lettereh. Preſo po i
vna corda, & miſuratala col cannone, dentro il quale è
l arena, & il contrapeſo, u’attacco ad ogni ſpatio unci-
nelli, & ſia la corda g, k, gli uncinelli, l, il primo unci-
nello deila corda K, pongo nella prima punta comin-
ciando dalla parte, doue è il c, uerſo il g. Il ſecondo un-
cinello pongo nella puntah, che è di ſotto al fuſo, e coſi
conſeguentemente, tutte l’altre, facendole ſtare accoſto
al fuſo e, f, con cera miſta con ragia non ſi uede que-
ſto incollamento. Attacco ſimilmente al fuſo gli allenta-
mentiloro, accioche alcuno diloro intricato, non ſia ca-
gione d’impedimento. Quando dunque il capo della
corda, doue è il K, legata al contrapeſo ſarà tirata pian
piano, aprirà, e ſerrerà la tauola, intrametten doui item-
pi, ele diſtanze.

9.1.

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer