Full text: Gallaccini, Teofilo: Trattato sopra gli errori degli architetti

76. Proporzione pel conveniente riſtauro dell’ Attico entro il Pantheon.

Dopo d’aver parlato della ſconcia maniera tenuta nel riſtauro del Pantheon, ſem-
bra proprio il produrre alcun’altra idea, che poteſſe più appagare i dilettanti, e i
foreſtieri molto amanti dell’ Antichità, e inſieme bramoſi di riconoſcere le ſontuoſe
fabbriche per lo ſtimabile, che in ſe contengono. Mi par coſa ottima il valerſi in
ciò delle ſteſſe antichità per accomodare l’ Attico del diviſato Pantheon. Furono
adunque tolti via tutti quei pilaſtrini Corintj, che circondavano l’ Attico, e mi ſi-
guro aver dato a ciò motivo il vedere i ſuddetti tagliati dagli archi, ed anche per
la figura alquanto meſchina, che rappreſentavano. Certamente è più che vero, che
avevano poca correlazione coll’ Ordine di ſotto, non ſolo a motivo della ſoverchia
leggerezza, ma ancora per corriſpondere ai vivi dei pilaſtri inferiori; e di più ezian-
dio a motivo della cornice dei nicchi, o fineſtre, che ſormontavagli: errore conſi-
derabile, come altrove abbiamo oſſervato. Ora mi è venuto aſſai in acconcio lo
ſteſſo Ordine Corintio, che oſſervaſi nel terz’ Ordine del Coloſſeo, che eſſendo ſtato
diligentemente miſurato dal Deſgodet, e diſtinto nel ſuo medeſimo Libro, rilevo in
eſſo una proporzione, che quadra a maraviglia nel caſo preſente, non meno per la
proporzione, che per l’ unione della medeſima antichità, che aſſai vale inſeren-
dola ad altra antichità ſomigliante. Quindi valendomi di queſt’ Ordine Corintio, e
ponendolo nel luogo ove era il meſchino, queſto viene a prendere maggior mo-
dulo, ed a corriſpondere di vantaggio all’ Ordine di ſotto, nè ſarà mai diſprez-
zabile, benchè non abbia altezza di teſte nove e mezzo, com’è il ſuo ſolito, ma
ſolamente di nove teſte, com’ è quello del Coloſſeo nel terz’ Ordine. In tal modo
piomba beniſſimo ſopra i pilaſtri di ſotto, e fa buona comparſa ricevendo modulo
competente e proporzionato. Vi ho poſto i ſuoi primi capitelli, perchè erano anti-
chi, e di buona ſtimabile maniera, ed inoltre ſcannellati i pilaſtri, perchè formino
un’egual leggerezza. Inoltre avendo oſſervato gli otto altari nel giro di detta Roton-
da, cioè, che quattro occupano il fronteſpizio, e ſono i due vicini alla Cappella mag-
giore, e gli altri due vicino all’ingreſſo d’eſſo Tempio, e che gli altri quattro oc-
cupano il rimenato, ma parve aſſai dicevole farne la ſteſſa corriſpondenza anche nell’
Attico ſopra i nicchi, colla varietà di collocar ſopra il fronteſpizio il rimenato, e [?]
ſopra il rimenato il fronteſpizio: di più per maggior grazia, e dicevolezza dei nic-
chi, ſembrami coſa ottima il porvi la piana ſoſtentata da due modiglioni, che ac-
creſce aſſai nobiltà, sì per la buona legatura, e per l’ appoggiar naturale degli ſteſ-
ſi nicchi, come altresì per la buona comparſa delle ſteſſe ſtatue. I riquadri parimen-
te s’ uniformano a quei, che vi erano prima, e tutto fa la ſua armonioſa compar-
ſa, non meno ſopra l’arco, che tutto all’intorno. Nel mezzo del ſopr’ arco ho col-
locato lo ſtemma Pontificio di Clemente XI. , che ora ſta ſulla colonna nudo, e meſ-
chino, e quì compreſo da cartella lo ſteſſo ſtemma ſoſtenuto da due Angeli, che coll’
azione, e coll’ali occupano il ſito leggiadramente, laſciando i riquadri corriſponden-
ti agli altri, liberi, e netti. Sopra le due colonne ho collocato due Angeli in piedi,
che formano leggiadrae conveniente comparſa col rimanente dell’opera. Vi aggiun-
go inoltre per maggior decorazione nelle caſſette del cupolone i roſoni toccati con
oro, che certamente ſarebbero riuſciti di molto ſplendore, e di magnifica comparſa. In ſomma l’ ornamento al ſuo luogo ſarà ſempre commendabile, e da praticarſi per
rilevare quella grandioſità, che tanto ſtimavano gli Antichi, ed i moderni d’ ottimo
guſto; e così deeſi fare imitando perpetuamente il buono, e laſciando tutto quello,
che non conviene, che non ſarà mai lodevole per i diſordini, che produce.

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer