Full text: Vitruvius: L' Architettura generale di Vitruvio

DI VITRUVIO. ſiere d’una coſa, abbia dovuto
aver anche un altro cervello, e
molto più di abilità per digerirne
l’ idea, di quanti poſcia dopo di
lui hanno travagliato nell’applica-
zione di condurla all’ultima ſua
perfezione. Avendo i Greci, che
ſono ſtati i Padri dell’Architettu-
ra, come lo furono della maggior
parte delle altre ſcienze, laſciate
molte opere tanto in fabbriche,
quanto in iſcritti, conſiderate al
tempo di Vitruvio come i modelli
di quanto poteaſi avere di più com-
pito in queſt’ arte; fece Vitruvio
ſcopo ſuo principale il ſeguirli e
l’ imitarli; e perciò ei compoſe
il ſuo libro, di quanto d’eccellen-
te e di raro in tutte coteſte opere
raccolſe. Il che deve far credere,
ch’ egli non abbia tralaſciata cos’
alcuna di quelle che poteano ap-
partenere a formar queſt’idea ge-
nerale del bello e del buono: poi-
chè non v’ha apparenza, che po-
teſſe qualche coſa ſcappare ad una

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer