Full text: Vitruvius: L' Architettura generale di Vitruvio

95. SPIEGAZIONE
Della Tavola X.

QUcſta Tavola contiene le proporzioni del
apitello Corintio, in cui conſiſte tutta
la differenza, che paſſa tra l’Ordine Jo-
nico ed il Corintio; il quale. ſecondo Vitru-
vio non ha altra Baſe, nè altro Fuſto, nè al-
tro Architrave, nè altro Fregio, nè altra Cor-
nice, ſe non che la Jonica. A. è il Capitello
Corintio, il quale, ſecondo la proporzione di
Vitruvio, non ha l’ altezza niente più che il
diametro della colonna da piedi. B è il Ca-
pit llo del Pateon, ch’ è la ſettima parte più
alto. cioè della groſſezza del Dado. C. D. è
l’altezza del Capitello diviſa in ſette parti, delle
quali una ne ha il Dado: due ne hanno le Volùte
ed i Caul coli; le Foglie dell’ ordine di mezzo,
due; ed eltrettante quelle dell’ ordine di ſotto. Per aver la larghezza del Dado, convien aſſe-
gnare alla ſua Diagonale E. F. il doppio della
ſua altezza C. D. Per avere la grandezza della
piegatura in entro ſegnata H. biſogna divider la
larghezza del Dado E. G. in nove parti, edar-
gliene una.

In fondo della tavola ſi è rappreſentata la
Pianta d’ Acanto, che riveſtiſce il ceſtello co-
perto da una tegola; da dove, dice Vitruvio,
che lo Scultore Callimaco ha preſo il primo mo-
dello del Capitello Corintio. Quèſta Tavola ha
rapporto alle pagg. 141. 142. e ſeg.

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer