Full text: Cavalieri, Bonaventura: Lo specchio ustorio overo trattato delle settioni coniche, et alcuni loro mirabili effetti intorno al lume, caldo, freddo, suono, e moto ancora

ra il momento del Mezo giorno, e queſto però
ſolamente ne i tem pi ſereni, qual ſi manifeſta-
ua al popolo per vn publico banditore, come
racconta Plinio nel lib. 8. il che durò ſino alla
prima guerra contro Cartagineſi: Eſſendo fi-
nalmente poi da M. Val. Meſſaia Conſ collo-
cato appreſſo i Roſtri in vna colõna l’Horolo-
gio Solare, che moſtraua tutte le hore del gior
no compitamente, ſecondo che dice M. Var-
rone; ſimile al quale parimẽte n’hebbero vno
ancora i Lacedemonij per opera di Anaſſime-
ne Mileſio. Altri ſecondo le diuerſe ſuperfi-
cie, nelle quali diſſegnorno l’Horologio, tro-
uorno varij modelli, e gli diedero diuerſi no-
mi; così Beroſo Caldeo inuentò l’Emiciclio,
Ariſtarco Samio la Scaffa, & il Diſco nel pia-
no, Eudoſſo la Rete, Scopa Siracuſano il Plin-
to, e Dioniſiodoro il Cono.

Ma vaglia à dire il vero, che frà tutti que-
ſti modi quello è ſempre ſtato più ricercato, e
ſtimato, che c’inſegna deſcriuer l’Horologio
Solare in vna ſuperficie piana, poiche l’haue-
re i noſtri edificij, e le noſtre fabriche, circon-
date per il più da muraglie piane, sforzò que-
ſti ingegni ad applicarſi all’inueſtigare il mo-

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer