Full text: Cavalieri, Bonaventura: Lo specchio ustorio overo trattato delle settioni coniche, et alcuni loro mirabili effetti intorno al lume, caldo, freddo, suono, e moto ancora

Delle Settioni ma però ſempre aggiacente al lato fiſſo di eſſo
Cono, dalla cui pũta vien diſſegnata la Settio-
ne ſopra l’inchinato piano; non lo ſpiego con
figura, parendomi, per non eſſer coſa mia, à
baſtanza hauerlo dichiarato così in aſtratto.

Ilterzo, & vltimo modo ſarà (benche ſia
ſimile à queſto ſecondo) quando in vece d’ac-
comodare il piano, in cui ſi hà da diſſegnare
la determinata Settione, al Cono, & al ſogget-
to piano, noi accomodaremo il Cono, & il
ſoggetto piano à quello, intẽdendo vn’imagi-
nario Cono talmente piegato ſopra il ſogget-
to piano (qual ſaria quello d’vna tauola) che
vẽga detto ſoggetto piano à eſſer ſituato tal-
mẽte in riſpetto di quel Cono, che ſia atto, ſe-
gando tal ſuperficie, à produrre tal Settione,
qual ſi deſidera (ſarà poi atto, ſe hauerà le con-
ditioni, in riſpetto del Cono, dichiarate nel
Cap. 3.) e di queſto Cono imaginario non vi
è altro, che ſia reale, ſe nõ vno ſtile, che ſi moue
di due moti, cioè per la circõferenza d’vn circo
lo, ſopra vn pũto fiſſo, che s’intẽde per la cima
del detto Cono, e sù, e giù per la detta cima,
poiche eſſendo diſuguali le rette linee tirate
dalla cima del Cono à ciaſcuna delle dette

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer