Full text: Cataneo, Girolamo: Opera del misurare di M. Girolamo Cataneo Novarese libri II

018-01

Hor imaginiamoſi, che queſto corpo ſia diuiſo in due par
ti dalla ſuperficie H I K , noi diremo che vna d’eſſe parti è
congionta all’altra per vn termine commune ad ambedue
eſſe parti, il qual termine commune è la ſuperficie H I K , cioè
diremo, che la parte, H I K D G C , ſi congiunge con l’altra par
te H I K E F A B , per la ſuperfice, H I K , & queſta ſuperſicie è ter
mine d’ambedue le parti del corpo. Onde è da conchiude-
re che ſi come il punto nella linea è termine commune del-
le parti della linea; coſi che diuidendoſi la linea, la diuiſione
ſi fà in punto. Similmente ancora deuendoſi diuidere la
ſuperficie la diuiſione ſi fà per vna linea; Non altrimente
hauendoſi da partire alcun corpo, è neceſſario che la diuiſio
ne ſi faccia per ſuperficie.

7.1.

018-02

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer