Full text: Alberti, Leon Battista: L' architettura

DELLA ARCHITETTVRA neruoſo legamento a ſermar gli addattati tronchi, che ſi ſpingono con le teſte
l'uno con l'altro.

46.1.

20
25
30
35
40
5
10
15
20
25
30
35
40
5
088-01
10
15
20

Le piane poi, & tutto il reſto dellegname, ſaràlodato, & approuato dalla ſin
cerità, & dalla ſaldezza delle Traui: Percioche e'ſi fa di Traui ſegate. Non
penſano, che le aſsi di legnami troppo ſerrati ſieno commode; percioche quan-
do le comincieranno a torcerſi, gitteranno uiai chiodi, & le aſsi ſottili, & maſ-
ſimo nelle impalcature, che hanno a ſtare allo ſcoperto, uogliono, che ſi conſic-
chino con chiodi doppiamente, con iquali ſi fermino i canti, i mezi, & i lati lo-
ro. Vogliono che gli Aguti, che hanno a reggere peſi per il trauerſo, ſi facci-
no aſtai groſsi; Ma non biaſimano gli altri, ſe ſaranno ſottili, ma gli uogliono
piu lunghi, & con il capo piu largo. Gli Aguti di Bronzo allo ſcoperto, & al-
lo humido, durano grandiſsimo tempo; que' di ferro nelle opere al coper-
to, & allo aſciutto, truouo io, che hanno piu neruo. Doue ſia sì fatto il coſtu
me, ſi ſono dilettati di fermare le impalcature con perni di legno. Et quelle
coſe che noi habbiamo dette delle impalcature di legname, ſi debbono anco-
ra oſſeruare nelle traui di pietra. Imperoche quelle uene, & que' diſetti che
ſono per il trauerſo, ſi debbono laſciare ſtare, per lo uſo delle traui, per fare le
colonne: O ſe e' ſaranno difetti non molto grandi, & leggieri, ilati della pie-
tra, ne quali appariranno, quando ſi metteranno in opera, ſi riuolteranno al-
l'inſuſo. Le uene, che uanno per lo lungo, in qual tu ti uoglia traui, ſaranno
piu tollerabili, che quelle che uanno per il trauerſo. Le tauole, o aſsi di Pietra
ancora sì per altri conti, sì per amore della grauezza loro, non ſi debbono por
re troppo groſſe. Finalmente le aſsi, i Correnti, ole Traui, che ſi mettono
nelle Impalcature, o di legno, o di pietra, non ſi debbono mettere nè in modo
ſottili, nè in modo rare, che elle non ſieno baſtanti à reggere, & ſe ſteſſe, & gli
altri peſi: Et per l'oppoſito, non anco tanto groſſe, ne tanto l'una ſotto l'altra,
hele faccino l'opera men bella, & disſorme: Ma della f orma, & gratia della

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer