Full text: Alberti, Leon Battista: L' architettura

LIBRO NONO. che corriſponda à le diſtantie dal minore al mediocre, & dal mediocre al mag
giore, & eccone lo eſempio. Sia per eſempio il numero minore trenta,
& il maggiore ſeſſanta, queſti in queſto luogo ſono per il doppio l’uno all’al-
tro. 10 piglio adunque i numeri che nella dupla non poſſono eſſer minori,
iquali ſon queſti da queſto lato l’uno, & da queſto altro il dua, che congiunti in-
ſieme fanno. 3. Diuido dipoi tutto quello interuallo che fù infra il numero
maggiore che fù ſeſſanta, & il minore che fù trenta, in tre parti, ſara dunque
qual ſi è l’una di queſte parti dieci, & percio ne aggiugnerò vna di queſte che
ſarà dieci alla parte minore, & diuenteranno quaranta, & queſta ſarà la medio-
crità muſicale che ſi ricerca.

129.1.

40
5
10
15
30 # 60
1 # 2
# 3
3 # 30
# # 10
# 30 # 10 30. # 40. # 60.

Laquale ſarà lontana dal numero maggiore per il doppio di quello interual
lo, per ilquale eſſo numero della medio crità è lontano dal numero minore, & haueuamo preſuppoſto che il numero maggiore doueſte corriſpondere al mi
nore con queſta proportione. Con queſte mediocrità gli Architettori, & cir-
ca tutto lo edifitio, & circa le membra di quello, hanno trouato molte coſe ec-
cellenti, che ſarieno lunghe a raccontarle, & ſi ſono molto ſeruiti di queſte ſimi
li mediocrità per diametri della altezza.

129.1.

20
25

130. Del modo del por le colonne, della miſura & della collocatione loro. Cap. VII.

SArà certo coſa bella intendere la regola del porre le collonne, & la miſura
loro, lequai coſe e’ diuiſono in tre maniere ſecondo le tre varietà de tem-
pi, conſiderando adunque le fattezze del huomo, andorno ghiribizando
di far le colonne à ſimilitudini di quelli, & coſi cominciãdo à miſurare le mem-
bra de gli huomini, trouarono che da l’un fianco à l’altro vi era per il ſeſto del
la lunghezza, & che dal Bellico alle Rene vi era il decimo della lunghezza, il-
che conſiderando i noſtri ſacri Teologi diſſono che la Archa di Noe; per con-
to del diluuio, fù fatta ſecondo queſta miſura del huomo. Con queſte miſure
adunque forſe feciono le colonne, che fuſsino alcune per ſei tanti della baſa, & alcune per dieci tanti.

130.1.

30
35

Ma da vno inſtinto dſ natura, & da un ſenſo, che naturalmente è ne gli ani-
mi, mediante ilquale noi dicemmo, che ſi conoſceua le coſe gratiate & leggia-
dre, conobbono, che in queſto luogo non ſtaua bene tanta groſſezza, & che
per il contrario in queſto altro non ſtaua bene tanta ſottigliezza, & però auer-
titileuarono via l’una, & l’altra, & penſarono ſinalmente, che da queſti duoi
termini troppo vitioſi, ſi haueſſe à cauarne uno mediocre & buono, & però

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer