Volltext: Alberti, Leon Battista: L' architettura

DELLA ARCHITETTVRA go che la baſa, & il fondamento altreſi piu largo, che il zoccolo, di determinata
patte. Et tutte queſte coſi fatte coſe, che meſſo l’una ſopra l’altra, le collocaro-
no a piombo ſopra il centro del mezo. Ma per l’oppoſito tutti i Capitelli con
uengono in queſto, che le partiloro di ſotto, imitano le loro colonne, & quelle
di ſopra finiſcono in ſuperficie quadra, perche ueramente la parte di ſopra del
capitello ſempre ſarà alquanto piu largo che quella di ſotto: Queſto baſti quã
to alle Colonne. Ma il muroſi debbe alzare con pari proportione alle colon-
ne, accioche ſe egli harà da eſſere alto, quanto la colonna con il ſuo capitello, la
ſua groſſezza ſia la medeſima che quella della Colonna da baſſo. Et oſſeruaro
no ancor queſto, cioè che non fuſſe alcuna colonna, o baſſa, o capitello, o muro,
che non fuſſe al tutto ſimile in ogni conto alle altre coſe del medeſimo genere,
& di altezza, & di larghezza, & finalmente d’ogni ſorte diſcompartimento, & fi-
gura. Eſſendo adunque errore l’uno & l’altro, fare il muro piu ſottile, o piu
groſſo, & piu alto, o piu baſſo, che la proportione, & il modo non ricerca. 10
nientedimeno uorrei piu preſto peccare in queſta parte, chè piu toſto ſe ne po-
teſſe leuare, che hauerui ad aggiugnere. In queſto luogo mi piace di non la-
ſciare in dietro gli errori de gli edificij, accioche noi ne diuegniamo piu accorti. La principal lode è, che e’ non ui ſia difetto neſſuno. Et io ho conſiderato nel-
la Chieſa di Santo Pietro in Roma, quel che il fatto da per ſe ſteſſo dimoſtra cſſe-
re ſtata coſa mal conſigliata, che e’ fuſſe tirato ſopra i continuati & ſpeſsi uani,
uno muro molto lungo, & molto largo, ſenza hauerlo afforzificato con alcune
linee torte, nè con alcuno altro afforzificamento. Et quel che meritaua piu
conſideratione è, che tutta queſta Alia di muro, laquale ha ſotto troppo ſpeſsi,
& continuati uani, eſſendo tirata molto in alto, fu eſpoſta per Berzaglio alli im-
petuoſi fiati di Greco. La onde di già è auenuto che per la continoua moleſtia
de Venti, ella ſi ſia piegata dalla ſua dirittura piu di tre braccia. Nè dubito
punto, che in breue, o per poca ſpinta, o poco mouimẽto non rouini. Ma che
piu? ſe ella non fuſſe rattenuta dalle trauate de tetti, ſarebbe di già per il ſuo in-
cominciato piegarſi, certamente rouinata. Ma e’ ſi debbe alquanto manco
biaſimare lo Architettore, che eſſendo forſe ito dietro alla neceſsità del luogo,
& del ſito; ſi pensò forſe per la uicinità del monte, d’eſſer aſſai ſicuro da i uenti, il-
qual monte ſoprauanza al Tempio. Io harei uoluto nientedimanco; che quel
le Alie da tutte due le bande fuſſero piu afforzificate.

13.1.

40
5
10
15
20
25
30
35
40
5
10
15
20
25
30
35

14. Di quanta utilità ſieno itetti, & alli habitatori, & all’ altre parti degli cdificij, & che e’
ſono uarij di natura, però s’hanno a fare diuarie ſorti. Cap. X I.

LA utilità delle coperture, è la principale, & la importantiſsima. Impe-
roche non ſolamente conferiſce alla ſalute de gli habitatori, mentre che
ne difende dalla notte, dalle pioggie, & piu che altro da il caldiſsimo Sole. Ma difende ancora tutto lo edificio, leuate uia le coperture ſi putreſa la mate-
ria, ſi pelano le mura, ſi aprono le facciate, finalmente, tutta la muraglia a poco
a poco rouina. Efsi fondamenti ancora, ilche a pena crederai dalla difeſa
delle coperture ſi fortificano. Ne ſono rouinati tanti edificij da ferro, fuo-

Waiting...

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzerin, sehr geehrter Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.

powered by Goobi viewer