Full text: Alberti, Leon Battista: L' architettura

Nel fare de le Moli gli antichile diſegnarono in queſto modo. Primiera-
mente ſi rileuauano da Terra con uno imbaſamento quadro, a guiſa di quelli
del Tẽpio, dipoi alzauano le mura non manco che per il ſeſto, & non piu che per
il quarto de la lunghezza de la pianta, non ſi adornauano queſte mura ſenon, o
da alto, o da baſſo, o alcuna uolta ſu le cantonate, o ueramente ſi faceuano, oltre
a queſti certi colonnati ne le mura attaccati. Ma quando non ſi metteuano orna-
menti ſe non ſu le cantonate, all’hora tutta l’altezzza del muro ſi diuideua, eccet
to però irilieui de gradi in quattro parti, de lequali ſe ne aſſegnauano tre a la co
lonna con il capitello, & con la baſa: ma quella parte ultima di ſopra ſi aſſegnaua
a gli adornamenti, cioè a lo architraue, fregio & cornice, & queſta parte ſi diui-
deua dinuouo in ſedici parti, cinque de lequali ſe ne a ſſegnauano a lo architra-
ue, & cinque al fregio, & ſei a la cornice con la ſua cimaſa a on da: ma quello che
rimaneua ſotto l’architraue ſino a lo imbaſamento, ſi diuideua in uenticinque
parti, tre de lequali ſe ne aſſegnauano a la altezza del capitello, & due a l’altezza
de la baſa, & quel che reſtaua nel mezo a l’altezza de la colonna, & nele cantona
te ſempre ſi faceuano ſimili colonne quadrate, a la baſa faceuano un ſolo mazzoc
chio groſſo de la metà de l’altezza di tutta la baſa. La cólonna da baſſo in cam-
bio di collarino haueua i medeſimi diſegni ne ſuoi aggetti che il dacapo, la lar-
ghezza de la colonna in queſte opera, era per il quarto de la ſua lunghezza. Ma
doue, il muro era-pieno di ordini di colonnati, all’hora quelle colonne quadre,
che erano ne le cantonate erano groſſe per il ſeſto de lalor lunghezza. Ma
dell’altre colonne giù per il filo de le mura & dei loro adornamenti ſi cauauàno
le miſure da diſegni di quelle de Tempii. Infra queſta ſorte di colonnati, & quella altra, che poco fa dicemmo ci è queſta differentia che in quella prima ſor-
te, da cantonata, a cantonata de la muraglia, ſi tira per il lungo del muro ſotto
l’architraue, il collarino, & il mazzocchio del da capo de la colonna & del dapie-
de ancora: ilche non ſi fa ne l’ordine doue ſieno molte colonne che di baſſo ri-
lieuo ſportino infuori, ancor che e’ ci ſieno alcuni che uolesſino che in queſto
luogo il diſegno de le baſe ſi tiraſſe continouato per tutto, come ne Tempii. Sopra queſto quadrato imbaſamento di mura, ſi rizzaua in alto una muraglia
tonda, opera certo eccellente, alta piu che le già poſte mura non meno che per la
metà del ſuo diametro, ne piu che per i duoi terzi, & la larghezza di sì fatto ton-
do, non pigliaua manco che per la metà del diametro maggiore di eſſa pianta
quadrata, nè piu, che per i cinque ſeſti. Aſſai ne occuparonoi tre quinti, & Aui-
cenda metteuano un’altra muraglia quadrata ſopra queſta tonda, & fopra l’altra
tonda, un’altra quadrata, cõ il medeſimo ordine, & con la medeſima regola, che
ti ho detto inſino a che ne faceuano quattro l’una ſu l’altra, & le adornauano co-
me habbiamo detto. Non mancauano dentro ad eſſa mole ſcale commodisſi-
me, & luoghi ſacri, & colonnati, che per le mura da baſſo ad alto ſportauano in
fuori, & infra le colonne, ancora ſtatue, & Epitaffii, poſti, & collocati in luoghi ra-
gioneuoli & conuenienti.

115.1.

20
25
30
35
40
5
10
15
20
25
30
35
40
5
10
5
10
15
20
25
30
35
40

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer