Full text: Alberti, Leon Battista: L' architettura

110. De colonnati con gli Architraui, & con gli Archi, di che ſorte Colonne ſi habbino a me@
tere nelle Baſiliche, & che cornici, & doue ſi habbino a collocare; della
Altezza, & larghezza delle finestre; delle loro ferrate, delle
impalcature, & delle Porte delle Baſiliche, & de
modi loro. Cap. XV.

5

AQuelle coſe, che noi imitiamo gli Archi, biſogna che vi ſi mettino co-
lonne quadrate, percioche ſe noi vi metteſsimo colonne tonde, ſarebbe
il lauoro difettoſo; concioſia che le teſte de gli Archi non poſerebbono
ſul ſodo della collonna che vi è ſotto; ma quanto il quadrato della teſta dello ar-
co eccederebbe il cerchio, che dentro a ſe ſi rinchiude, tanto poſerebbe in vano. Per riparare a queſto diſordine i buon’maeſtri antichi meſſono ſopra i capitelli
delle colonne vn’altra cimaſa quadrata groſſa in alcun’luogo per il quarto, & in
alcun’altro per il quinto del diametro della ſua colonna, la larghezza di queſta
cimafa fù vguale cõ vna ondetta alla maggior’larghezza del capittello da capo. gli Aggetti ſportarono tanto quãto la loro altezza, in queſto modo le teſte & li
ſpigoli de gli archi hebbero ſedilipiu eſpediti & piu ſtabili. I colonnati con gli
Archi come quelli cõ gli Architraui ſono infra loro differenti, percioche alcuni
ſe ne fanno radi, & alcuni ſpeſsi, & ſimili, ne gli ſpeſsi l’altezza del voto ſarà tre
larghezze & mezo della ſua apertura; ne radi ſarà l’altezza ſua per vna larghezza
& duo terzi; nè meno radi la lunghezza ſarà per due larghezze, nè piu ſpeſsi la
l@rghezza ſarà il terzo della altezza. Altroue habbiam’detto che lo arco è
vna Traue piegata; Darannoſi adunque quelli ornamenti alli Archi che ſi dareb
bono alli Architraui ſecondo a che colonne ſi mettono ſopra; oltra queſto chi
volefſe che l’opera fuſſe ornatiſsima, metta ſopra le cime di ſi ſatti archi a filo
Architraui, fregi, & cornici, quali ei conoſcerà appartenerſi a colonnati ſe
arriuaſſero à quella altezza. Ma eſſendo le Baſiliche alcune accerchiate di
vn’ſol portico, & alcune di duoi, ſarà per tale conto il luogo de le cornici ſo-
pra le colonne, & ſopra gli archi differente. Percioche in quelle, che ſono ac-
cerchiate di vn’ſol’portico prenderanno le cornici, diuiſa che tu harai l’altezza
del tuo muro in noue parti, le cinque parti, o diuidendola in ſette, ne piglie
ra nno le quattro, Main quelle, che hanno ad haucre i portici dopi, ſi porran-
no le cornici al terzo della altezza del muro al manco, ne punto piu però, che a
tre ottaui. Metterannoſi ancora per leggiadria d’addornamento & per vtilità
ſopra le prime cornici altre colonne, & maſsimo pilaſtri, che poſino apunto ſul
centro del mezo di quelle di ſotto. Et gioua veramente aſſai, percioche man-
tenendo la gagliardia & la fortezza delli oſſami, & accreſciuta la maieſtà de l’ope
ra, ſi alleggerirà in gran’parte il peſo & la ſpeſa del muro; & ſopra queſlo colon-
nato ancora ſi metteranno le loro cornici con i loro aggetti ſecondo che ricer-
ca la ſorte del lauoro. Oltre a che nelle baſiliche che haranno duoi portici,
ſi metteranno tre colonnati l’uno ſu l altro da alto a baſſo, & nelle altre due, Ma
doue tu metterai tre colonnati, diuiderai in due parti quello ſpatio che è dal-
le prime collonne inſino al tetto, & in quella diuiſione finiſchino le ſeconde
cornici; infra il primo & il ſecondo corniciato ſerbaui il muro intero &

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer