Full text: Alberti, Leon Battista: L' architettura

107. De principij de le Baſiliche, de Portici, de le parti de la muragl ia, & in quello, che elle ſian@
differenti da Tempij. cap. XIIII.

EGliè manifeſto che le Baſiliche da prima erano luoghi, ne quali, i Magiſtra
ti de la città ſi ragunauano a rendere ragione al coperto, a queſto luogo
per darli piu maieſtà ſi aggiunſe il Tribunale: Dipoi per farla piu larga
non baſtando le coperture principali, la circondarono di quà & dilà da lato di
dentro di portici larghi, innanzi tratto d'un ſolo, dipoi gli feciono anco doppi. Aggiunſonli dipoi al trauerſo del Tribunale una naue, laquale noi chiamiamo
cauſidica, percioche in quel luogo concorreuano Notari, Procuratori, & Auuoca
ti, & congiunſono inſieme queſte naui a ſimilitudine de la lettera T. Doppo que-
ſto dicono che furono ordinati per cagione de' ſeruitori i portici, di fuori, ſi che
la Baſilica è fatta di naui, o luoghi da paſſeggiare, & di logge. Ma perche la Ba
ſilica pare che ſia de la natura del Tempio, ella ſi è attribuito in gran parte tutte
le ſorti de gli ornamenti del Tempio, ma ſe le è attribuite di maniera che pare,
che piu toſto ella habbia uoluto imitare, che pareggiare gli ornamenti de Tem-
pij. Solleuerannoſi col piano da terra come i Tempij: ma l'ottaua parte manco
di quell'altezza, che s'aſpetta al Tempio; accioche mediante quella, ceda con re-
uerentia al Tempío come a coſa piu degna, tutte l'altre coſe che ui ſi metteranno
poi per adornamẽto nõ hãno ad hauere mai quella grauità, che quelle che ſi met
tono ne Tempii. Ecci oltra di queſto ancora infra la Baſilica, & il Tempio que-
fta differentia, che e' biſogna che ella ſia di andari ſpedita, & che ella habbia le fi-
neſtremolto luminoſe per la ſrequentia de quaſi tum ultuanti litiganti, & per la
necesſità di riconoſcere, & di ſottoſcriuere le ſcritture, & ſarà lodata, ſe ella ſarà
ordinata di maniera, che quelli, che uerranno a cercare, o de loro Clientoli, o de
loro padroni, posſino a la prima giunta uedere doue e' ſono, & perciò ſi debbo-
no in queſti luoghi por le colonne piu rare, & molto a propoſito ui ſtaranno quel
le, che reggono gli archi: ma non recuſano ancora quelle che reggono gli archi-
traui. Ma noi daremo a la Baſilica queſta diffinitione, & diremo che ella certo
è un luogo da paſſeggiare molto grande, molto eſpedito, coperto di tetto, con
logge di dentro: percioche quella ch'è ſpogliata di logge, penſo io che piu toſto
ſia una muraglia, che s'aſpetti a la curia, & al ſenato, che a le Baſiliche, de laquale
parleremo al luogo ſuo. La Pianta de la Baſilica biſogna che ſia piu lunga il
doppio, che larga, & è coſa conueniente che ella habbia la naue del mezo princi-
pale, & la naue a trauerſo, che dicemmo cauſidica libere, & ſpedite da poterui
paſſeggiare. Ma ſe per auentura ella harà ad hauere ſolamente un portico ſo-
lo da le bandeſenza la naue cauſidica, ſi terminerà in queſto modo. Diuidaſi
la larghezza da la pianta in noue parti, cinque de le quali ſe ne aſſegnino a la naue
di mezo, & due a ciaſcuno de portici. La lunghezza dipoi ſi diuida medeſima-
mente in noue parti, una de lequali ſi aſſegni al uano, ch'e dal petto a le reni de la
tribuna, & due a la larghezza de l'entrata de la tribuna.

107.1.

5
10
15
20
25
30
35
40

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer