Full text: Alberti, Leon Battista: L' architettura

LIBRO QVINTO. queſto ſi uſurparono di abbracciare tutte quelle coſe, che da qual s’è l’uno, o rac
contarſi, o penſare, ſi poteuano, & eſſequirle ſecondo i cõmodi, & la ſalute loro. Et ſe e’ ui ma ncauano luoghi rileuati, & ſcoſceſi, gli immitauano con profondiſ-
ſime foſſe, & Argini rileuati, & gli accerchiauano di ſteccato, & di graticci.

69.1.

20
25
30
35
40
5
10
15
20
25
30
35
40
5

70. Del commodo ſito.
De gli Alloggiamenti per Terra, & daſtarui aſſai, & de la grandezza, de la forma, & de
le parti di eſſi. Cap. XI.

10

SEguiteremo gli ordini di coſi fatti alloggiamenti in queſta maniera. Noi
ci fermeremo in luogo, non ſolamente cõmodo; ma in tale che per quelle
coſe, che noi ui haremo a trattar allhora, non ui ſe ne poſſa trouare alcuno
piu accõmodato. Et oltre a quelle coſe, che noi habbiamo racconte, ſia queſto
luogo aſciutto di natura, non fangoſo, nè moleſtato in parte alcuna da le piene; ma talmente collocato, che e’ ſia da ogni parte a tuoi eſpedito, & a nimici non
porga di ſe alcuna ſicurezza. Non habbia appreſſo Acque putride, nè le buone
ancora troppo lontane. Faccia di hauere dentro a gli Alloggiamenti puriſsime
fontane, o riui di Acque, o uegga di hauere una fiumara p Argine; Et ſe ciò nõ ſi
potrà fare, procuriſi d’hauere uicina qualunche ſi uoglia commodità di Acqua. Oltra di queſto non debbono eſſere gli Alloggiamenti, ſecondo la moltitudine
de Soldati, sì grandi, che e’ non ſi poſsino guardare da le guardie, ſecondo gli or
dini de contraſegni; & che e’ non ſi poſsino difendere con lo ſcãbiarſi de Solda-
ti: da una ſola parte di loro, ſenza loro ſtracchezza. Et coſi per il contrario non
debbono eſſer tanto Miſeri, o ſtretti, che e’ non ui ſia luogo neceſſario per gli af
fa ri de Soldati. Licurgo penſaua che le Cantonate fuſsino diſutili nel ſituare gli
alloggiamenti, & gli ſituaua in cerchio, ſe già e’ non haueſſe hauuto dietro a ſe
un Monte, o un Fiume, o Muraglie. Altri lodarono porre gli Alloggiamenti
in forma quadrangolare, ma nel porre, o ſituare gli alloggiamenti, ci andremo
accõmodando alla conditione de Tẽpi, & a la Natura de luoghi, ſecondo che ri-
cercherà il biſogno de le coſe da farſi, o de lo ſtrignere il nimico, o de lo aſpet-
tarlo. Tireremo una foſſa tanto grande, che ella non ſi poſſa riẽpiere, ſenon con
un grande sforzo, & in molto tempo, o piu toſto faccinſi due foſſe, laſciãdo uno
ſpatio nel mezo fra l’una, & l’altra. Credettero gli Antichi, che in queſte coſe
ancora ſi haueſſe ad hauere riſpetto a la Religione, con uſar il numero caffo; & uſarono di far detta foſſa larga quindici piedi, cioè braccia ſette, & mezo, & fo@-
da noue, cioè braccia quattro, & mezo. Facciſi la foſſa con le ſponde ſcoſceſe a
piombo, che ella ſia tanto larga nel fondo, quanto ella è nella bocca; ma doue il
terreno ſmotaſſe, facciſi un poco a ſcarpa, riſtringendoſi alquanto nel fondo. Ne le pianure, & ne luoghi baſsi riempinſi detti foſsi di acqua condottaui a po-
ſta, ca uata dal fiume, del lago, o del Mare. Et ſe tu non potrai far queſto, ſemi-
nerai di punte di ferro, & di triboli il fondo, & ficcheraui in diuerſi luoghi pali,
& tronconi mondi, & appuntati, accioche nuochino a gli nimici. Fatte, & aſſet-

Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer