Full text: Alberti, Leon Battista: L' architettura

DELLA ARCHITETTVRA to lontane. Fa di poter tornare liberamente uerſo i tuoi, & di potere uſcire a
tua poſta contro i nimici: Al nimico per il contrario, ſi laſci ogni coſa difficile, & piena di impedimento. Vorrei che tali alloggiam enti fuſsino collocati di ma
niera alti, che e’ uedeſsino tutto il paeſe all’intorno del nimico, accioche e’ non
tenti, o non dia principio a far coſa alcuna, che tu non la preuegga, & conoſca in
uno ſubito: Affortifichiſi a torno largamente illuogo con pendij, con ripe ſco-
ſceſe, difficili, & con precipitij, accioche il nimico non poſſa con gran moltitu-
dine accerchiarti, o darti lo aſſalto da parte alcuna, ſenza ſuo gran pericolo. Et
accioche ſe pure e’ ui ſi accoſtaſſe finalmente, non puoſſa nuocerti con le Mac-
chine da guerra liberamente, o fermaruiſi ſenza ſuo grauiſsimo danno. Se que-
ſte coſe ſcadranno, uedi d’eſſer il primo a pigliare le opportunità de luoghi, altri
menti ti biſogna cõſiderare, & quali alloggiamenti, & in quali luoghi tu gli deb-
bi pigliare per fare il fatto tuo. Concioſia che gli alloggiamenti da uolerui ſtar
ſaldo; Biſogna che fieno alquanto piu fortificati che quegli, che ſi pigliano per a
tempo; & ne la Pianura, hanno biſogno di piu larghe impreſe, & di maggior la-
uoro, che ne le colline. Noi comincieremo da quelli per a tempo, perche eſsi
ſi uſano piu frequentemente che gli altri. Oltre a che il mutare gli alloggia-
menti ha giouato aſſaiſsime uolte a la ſanità de gli eſſerciti. Ma nel por gli al-
loggiamenti ci ſouuerrà forſe, che noi ſtiamo in dubbio, ſe egli è bene porgli ſo
pra il ſuo, o pur ſopra quel de nemici. Diceua Senofonte, che nel mutare gli
alloggiamenti, ſi offendeuano gli inimici, & ſi giouaua a ſuoi: ſenza dubbio ſarà
coſa honorata, & da huomini forti, poſarſi ſopra quel de nimici, & ſarà molto cõ
modo, & ſicuro il poſarſi nel ſuo. Ma ordiniamo in queſta maniera, preſup-
ponghianci che tali ſieno gli alloggiamenti a tutto il paeſe che è lor ſotto, & che
gli obbediſce, quale è ad una Città la fortezza, laquale è neceſſario che habbia le
ritirate uicine uerſo i ſuoi, & le uſcite pronte, & parate uerſo i nimici. Vltima-
mente ne lo affortificare gli alloggiamenti, ſi tengono uariati modi. Gli In-
ghileſi con pali di dieci piedi, abbronzati, & appuntati ſi fanno a torno uno ſtec-
cato, con una de le Teſte fitta, & rincalzata nel Terreno; & l’altra ſopra terra, & ri
leuato di modo, che ſguardino uerſo i Nimici. I Franceſi, dice Ceſare, che era-
no ſoliti di porre di uerſo i Nimici per argine, i carri, Ilche dice che uſarono an
cora i Tracij contro di Aleſſandro. Que’ di Tornai, per impedir maſsimo i
Caualli, tagliati teneri arbuſcelli, & ripiegatili, & intrecciatili inſieme l’un con
l’altro, & con ſpeſsi rami rilegati ſi faceuano una ſiepe atorno. Arriano rac-
conta, che quando Nearco Capitano de l’Armata di Aleſſandro nauigò per il
Mare de l’India che e’ cinſe gli alloggiamenti di Mura per eſſere piu ſicuro da
Barbari. I Romani haueuano per coſtume, di hauere proueduto ſempre in
qualunche caſo, o di fortuna, o di tempo, che mai in luogo alcuno ſi haueſsino
a dolere di loro ſteſsi; & eſercitauano i loro Soldati non meno nel fortifica-
re gli Alloggiamenti, che in ogni altra ſorte di coſa appartenente alla guer-
ra. Nè ſtimauano tanto il nuocere a loro Nimici, quanto che e’ cercauano
che i loro ſi poteſsino difendere egregiamente; & penſauano finalmente che
fuſſe non piccola parte de la uittoria, il potere reſiſtere al nimico, & reſiſten-
doli farli cadere la ſperanza del uincere, & mandarnelo per mala uia. Et per

Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer