Full text: Simeoni, Gabriele: DIALOGO PIO ET SPECVLATIVO,

135.

pari, che fauorendo vn monte di ghiotti senza lettere & senza bontà, vanno finalmente tutti insieme in precipitio, verisicando quella bella sentẽza di Terentio che dice, Malum consilium, cõsultori pessimum.
   DIPIS.. Lasciamo di gratia questo discorso fastidioso (benche tu dica piu che il vero) & consola piu tosto anchora vn poco la mia amaritudine corporale cõ la dolcezza de tuoi nuoui concetti.
   VR.. Tunon di male, perche questa proprietà hà la Filosofia di diuertire la mente da ogni humana paßione. Che vuoi tu sàpere?
   DIP.. Che si come tu hai si sottilmente osseruati tanti altri misterij, mi dica quello che tu hai cognosciuto ne i portenti, presagij, augurii, auspicij, & altre cosifatte cose, molto (come tu dicesti dianzi) vsate, & temute da gl'antichi.
   VR.. Di questi essempli sono pieni Tito Liuio, Plutarco, Plinio, Valerio, Giulio Ossequente, Agostino Niso, & altri Autori, & pero rimettendoti à quelli, ti narrerò solamente per contentarti, l'vlti mo, fra piu altri presagio portenti, che io osseruai, & il quale fu verificato pochi mesi sono.
Pregato da vna gran Donna di far qualche
Q 3


Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer