Full text: Rouillé, Guillaume: SECONDA PARTE DEL PRONTVARIO DELLE MEDAGLIE, LA QVALE COmincia dà la natiuità del nostro Saluatore GIESV CHRISTO, & continoua insino al Christianissimo Rè di Francia & di Pologna, HENRICO III. di nome, il quale al presente regna felicemente.

31.

Figure
Type: drawing

Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10025070: »Denarius of Otho / Securitas (RIC 12)«


Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10057684: »Denarius of Otho / Securitas (RIC 10)«


    M. S. OTTONE , fù l'ottauo Imperadore di Romani l'anno del mondo 4031. & dopo Christo nato 69. Costui dalla sua prima adolescentia fù profuso & prodigo, isfacciato, & effeminato: & sendo molto familiare à Nerone, nel dì che Nerone haueua deputato ad ammazzare la madre, per leuar via le suspitioni, dette ad ambedui vna cena di esquisitissima piaceuolezza. Costui haueua sperato d'esser adottato da Galba, ma sendogli stato anteposto Pisone, si riuoltò à forza & violenza, instigãdolo sopra il dolore dell'animo, la grandezza del debito. Costui certo non negaua che non poteua stare altrimenti che Principe, & che el non importaua ò capitar male per mano dinimici in battaglia, ò in piazza sotto de creditori. Per la qual cosa, mandati alcuni che vccidessino Galba & Pisone, il dì medesimo che la mattina haueua salutato Galba, & che era stato anchora riceuuto con bacio, fù salutato Imperadore. A guadagnarsi gl'animi di soldati con promesse, niente tanto apertamente testificò in concione, quanto che solo era per hauer' quello che esoldati gl'hauessino lasciato Dicesi che vna notte sendo per quiete, subito spauentato, e mandò fuori molte grandissime voci, & che e fù trouato da quegli che subito corsono, in terra auanti il letto ad iacere, donde l'anima di Galba l'haueua tirato à basso, el che lui proprio diceua hauer visto. Costui con leggier battaglia vinto da i Capitani di Vitellio, si trafisse vna poppa col pugnale, hauendo nientedimanco anchora assai soldati. E dicendogli e soldati che non tanto presto si disperassi del successo della guerra: rispose che non era da tanto, che per lui douessi nascer guerra ciuile. Visse anni 38. & fù nell'Imperio solo mesi tre, tanto charo à i soldati, che molti à suo esempio s'ammazorno innanzial corpo, à i piedi di esso morto Suet. in Ottone.
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer