Full text: Erizzo, Sebastiano: DISCORSO DI M. SEBASTIANO ERIZZO. Sopra le Medaglie de gli Antichi.

14.

la facciano lontanissima da ogni bisogno d'onore, nè di gloria, nè di seruigio altrui, tuttauia essendo i ueri & ottimi Re uiua & animata imagine di Dio, non si dee se non credere, che à sua simiglianza aggradiscan sempre con somma clementia la deuotione & la fede, che i serui loro sono sforzati per sodisfare à se stessi di dimostrare ò con qualche semplice offerta, ò almeno nella lingua ò nelle scritture, lodando & magnificando il lor nome. Et essendo poi questo libro in soggetto cosi nobile, che contenga l'istoria, & gli essempi di tanti gran Re, & Imperatori, & altre persone chiarissime, io debbo sicuramente sperare, che un tanto Re, come è la Maestà Vostra, cosi magnanimo, & cosi amator d'ogni sorte di uirtù, & di professione onorata, lo debbia hauer gratissimo sopra ogni altro dono, che qual si uoglia altro gran Principe delle piu care gioie, ò tesori suoi potesse farli. Nel che posso ancor degnamente metter' in consideratione che sia per farglielo molto maggiormente piu caro l'esser questo libro stato composto, & donatomi da un si chiaro & uirtuosissimo gentil'huomo di questa nobilissima & gloriosissima Republica; la quale se per la somma sua giustitia, se per l'infinita benignità con ciascuno in uniuersale, se per essere il sostegno, & lo splendor uero d'Italia, & conseguentemente, con la santa libertà sua, commodissima & ugualissima à tutta la Christianità, se per la somma carità, & bontà sua con tutti i giusti & ueri Principi, se per tant'altre altissime cagioni è amata & riuerita da tutti i buoni vniuersalmente, si sa douer'esser molto piu che da ogn'altro dalla Serenissima Maesta vostra in particolare; sapendosi parimente quanto questo santissimo Dominio le sia stato sempre affetionato, & deuotissimo, & quanto habbia procurato di mostrarlene sempre ueri, & uiui effetti con ogni uia. Et oltra tutto, essendo questo libro in lingua Italiana, io sommamente godo di questa felicissima elettion mia d'hauerlo dedicato à Vostra Maestà, & fattolo andar' in luce sotto il gloriosissimo nome suo. Percioche io posso esser come sicuro d'hauerne in cio fatto cosa sommamente grata à tutta l'onoratissima natione ITALIANA , come quella, la quale nella felicissima Maestà Vostra pretende di participare & conseruar lo splendore, & la gloria della dignità regia; essendo lei nata di sangue Italiano, & quello che piu importa, mostrandosi di continuo affetionatissima, & amantissima della lingua, de i modi, & delle persone d'Italia in si fatta guisa, che la nobilissima & ualorosissima nation di POLONIA , si per conformarsi anco in questo con l'animo di Vostra Maestà, che essi amano, & adorano non solo come Re, ma come uero Dio loro in terra, si ancora per natural bontà & uera gentilezza di sangue di essa nation Polacca, si fa conoscere amatrice sopra ogn'altra della nostra Italia. Ma perche di Vostra Serenissima Maestà, & ancora della detta gentilissima nation Polona à me è accaduto di scriuere à lungo in alcune mie opere, oue molto piu conuiene, che nel ristretto d'un'epistola dedicatoria, mi resta solamente à soggiugnere, che se questo bellissimo libro sarà eosi benignamente aggradito dalla Maestrà Vostra, & conseguentemente dal mondo, come noi speriamo, potrà esser forse, che in brieue l'Autor d'esso segua di
a 4 dare

Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer