Full text: Vico, Enea: DISCORSI DI M. ENEA VICO PARMIGIANO, SOPRA LE MEDAGLIE DE GLI ANTICHI DIVISI IN DVE LIBRI.

100.

   I l secondo inganno, si fa con il bulino, e con laruota da intagliar le gemme, rileuando con singolar maestria dentro le medaglie, teste, figure, & ogn'altra cosa, che u'habbia di bisogno. Q uesto, oltre che sarà conosciuto da chi hauerà le maniere de gli artefici in pratica, e del disegno sarà intelligente; ancor per il piano della medaglia incauato, e nel mezo non di grossezza uguale, a quella dell'orlo, si potrà giudicare.
   I l terzo inganno riceuono cosi. V na medaglia antica, che da un lato sia corrosa, e dall'altro conseruata, o che degno riuerso non habbia; ponendo sotto la parte antica un pezzo di feltro, con il cognio nuouo improntano l'altra banda; e fanno, che da molti è creduta non solo di metallo, ma ancora di scoltura tutta antica. C onosceraβi questo per la diβimiglianza de' lati: percioche l'una, cio è l'antica, per la percossa del maglio, resta come cosa uelata ne' fondi, & l'altra per il cognio; rimane aspra, e tagliente nelle parti rileuate.
   I l quarto inganno ui è commesso, pigliando una medaglia antica, ma per troppa uecchiezza, o uero per molta abondanza di quella fatta, di picciolo ualore, e quella con nuoui cogni ristampando da amendue i lati. Q uesto si conosce per l'asprezza d'eβi cogni, perche ui rimangono quelle crudezze uiuaci; lequali, a fin che non sieno conosciute moderne, con pomice pesta, o con cenere stroppicciandole, o uero con acqua forte bagnandole, le lieuano. E quest'altro sarà conosciuto dall'opera delle figure, per la maniera del maestro nel disegno, e per il fare de' capegli, de gli occhi, dell'orecchi, delle mani, delle pieghe de' panni, e simili cose; perche nelle figure moderne, non è quella pratica di fare, ne quella uenustà ne' corpi, che nelle antiche figure si ueggono. O nde per le lettere ancora si fa giudicio, lequali se moderne sono ( benche paiono simili alle antiche ) hanno però nel finimento loro, la gamba bifurcata, non a modo di quelle che sono di stampa antica, ma secondo il fare de' moderni; perche quelle per lo schiazzare del cognio, solamente accennano il bifurcato della gamba; e queste le hanno in modo tagliate, che si uedono cosi esser fatte ad arte, e non altrimenti.
   N el quinto inganno ( ma è sol circa al segno della historia ) non interuiene metallo antico, ma rame, o uero lottone, di quello, che hoggi si fa; però uiene piu facile sotto il giudicio d'ogni mediocre antichario conoscendosi il cognio moderno per le suddette ragioni. Q uesto si debbe auuertire non meno de glialtri; perche, oltre che lo imitatore può facilmente prendere errore leuando una lettera per un'altra, e mal leggendo le parole che ui sono scritte, ancora userà souente seruirsi della testa d'un'al-

Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer