Full text: Augustin, Antonio: DIALOGHI DI DON ANTONIO AGOSTINI ARCIVESCOVO DI TARRACONA INTORNO ALLE MEDAGLIE INSCRITTIONI ET ALTRE ANTICHITA TRADOTTI DI LINGVA SPAGNVOLA IN ITALIANA DA DIONIGI OTTAVIANO SADA & dal medesimo accresciuti con diuerse' annotationi, & illustrati con 36 disegni di molte Medaglie. & d'altre figure'.

50.

   In Africa era vna Colonia antica de' Greci detta Cirene , di doue si conduceua, & in Roma , & in Grecia l'herba laserpitio detto dai Greci Silfio. Et Aristotele nella consideratione della Republica de'Cirenei, sì come racconta l'interprete d' Aristofane scrisse, che questo Silfio stampaua nelle medaglie il publico di quella Città, & io posso mostrarne di così fatte dalle quali s'apprède la figura di quest'herba non conosciuta à i nostri giorni. Et Catullo dalla fertilita del terreno che la produceua, trasse l'epiteto del paese.
Quam magnus numerus Lybissae arenae
Laserpiciferis iacet Cyrenis
Oraclum Iouis inter aestuosi
Et Batti veteris sacrum sepulcrum.


   Prouasi ancora quanto s'è detto per le medaglie de i Tarentini, i quali figurauano nelle lor monete Taras figliuolo di Nettuno à cauallo d'vn Delfino, & potete vederlo in queste.
Figure
Type: drawing

   Et si conosce il medesimo per molte altre, delle quali vn'altro giorno ragioneremo. Hora con l'occasione di quello che s'è detto del Silfio, voglio passare all'altra parte della vostra dimanda, cioè all'vtilità che si caua dallo studio delle medaglie. Et non è dubbio alcuno che i Pittori, gli Scultori, gli Orafi, & simili altri artefici, & principalmente quelli, che battono, ò fanno batter monete posson preualersi molto, & in molte maniere delle cose antiche, essendo per molto tempo state perdute tutte quest'arti, come chiaramente si vede per l'opere da cent'anni indietro, & particolarmente per le medaglie di tutti i tempi comincido anda Alessandro Magno , nell'età del quale principalmente fiorirono per fin'al tempo dell' Imperador Gallieno , nel quale caddero affatto insieme cõ l'Imperio. Da indi in poi infino à Giustiniano si truouano ben medaglie di tutti gli Imperadori, ma con notabil perdita della pulitezza, & perfettione antica. Quel poi, che habbiamo doppo Giustiniano è tanto cattiuo, che non si può sofferire. Et se ne da quasi da ognuno la
colpa
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer