Full text: Angeloni, Francesco: LA HISTORIA AVGVSTA DA Giulio Cesare infino à Costantino il Magno

96.

di Plancina di lui moglie, che con Agrippina emulaua, e col tacito consenso di Tiberio, e di Liuia, fosse al buon Germanico somministrato in Soria il veleno: nè ciò seguì senza dolore vniuersale de'buoni, che vollero non essergli per altro incontrata tal morte, che per lo pensiero, ch'egli hebbe, di restituire la libertà al Popolo Romano. La onde, chi pensò di accrescergli carico, accelerando per tal via il suo fine, concitò al nome di lui maggiore la vniuersale beniuolenza, & accrebbe a'generosi suoi fatti vna immensa gloria, essendo seguita, a coloro, che l'vccisero, con la pena, la debita infamia. L'effigie di cotal
   25. Principe si vede senza corona entro la medaglia
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10066640: »As of Caligula (Germanicus / SC, RIC 35) (owner: Angeloni)«

con lettere: GERMANICVS CAESAR TI.
   26. AVG. F. DIVI AVG. N. e nel rouescio si legge: S. C. C. CAESAR AVG. GERMANICVS PON. M. TR. POT. raccogliendosi, che Caio Caligola fece stampare simil medaglia; ma Claudio ne restituì anch'esso la memoria, vedẽdosi alla testa, & alle lettere, come di sopra, il rouescio con tale inscrittione: S. C. TI. CLAVDIVS CAESAR AVG. GERM. P. M. TR. P. IMP. P. P.

97.
Nerone, e Druso Cesari.


    H Ebbe Germanico per moglie Agrippina nata di Giulia figliuola di Augusto, e maritata in Marco Agrippa, huomo per propria virtù diuentato nobilissimo. Generò di Germanico noue figliuoli: ma soprauissero solamente Agrippina, Drusilla, e Liuilla; e de'maschi Nerone, Druso, e Caio Cesare Caligola. Le femine, e Caio soprauissero alla Madre. Nerone, e Druso furono, come ribelli; fatti morire da Tiberio: ma si vede tuttauia la memoria di essi in medaglia
Note: Further links to external Census database:

  · Census ID10066643: »Dupondius of Caligula (Nero and Drusus riding / SC, RIC 34) (owner: Angeloni)«

; nella quale quei due Cesari si esercitauano
   27. caualcando, e forse nel giuoco detto di Troia, che per memoria della vittoria Attiaca soleua farsi fra' garzonetti nobili ogni cinque anni; e vi si legge: NERO, ET DRVSVS
   28. CAESARES: seguitando nel rouescio: C. CAESAR AVG. GERMANICVS PON. M. TR. POT. S. C. dal che si raccoglie, che tal medaglia fù restituita da Caio Caligola fatto Imperadore, per serbare a' posteri la memoria di detti suoi fratelli.

98.
Agrippina di Marco Agrippa Moglie di Germanico.


    F V Agrippina Donna di gran cuore, & hebbe del virile, secondo ne apparuero segnali nella Germania; doue per alcuni giorni sostenne generosamente l'vfficio di Capitano, & estinse affatto la seditione trà Soldati: intantoche ne restò fuor dimisura insospettito l'Imperadore Tiberio. Perduto Germanico in Soria, nauigò a Roma con le ceneri di lui nel seno, e co' figliuoli: ma fù insidiata da Tiberio, nè essendogli sortito il tentatiuo di auuelenarla, la confinò nell'Isola Pandataria; doue finalmente per li biasimi attribuiti da lei all'Imperadore, fù battuta di suo ordine da vn Centurione, fin che priuatala di vn'occhio, astenendosi essa dal cibo, morì, e fù dal medesimo Tiberio diffamata, e vietatale la sepoltura de'Cesari. Hebbe Agrippina castissimo animo, & ardente amore verso il marito: ma troppo si dimostrò vaga del signoreggiare. Ricercò Caio
suo

Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer