Full text: Angeloni, Francesco: LA HISTORIA AVGVSTA DA Giulio Cesare infino à Costantino il Magno

315.

Figure
Type: drawing
nonstructural

316.
Didio Giuliano.


   HEbbe Didio Giuliano per Auo Saluio Giuliano, stato due volte Consolo, per Madre Clara Emilia, per Padre Petronio Didio Seuero, per fratelli Didio Proculo, e Nummio Albino, e per Zio Saluio Giuliano. Trasse origine, da lato di Padre, da Milano, e di Madre, da Adrumento Colonia. Fù educato appresso Domitia Lucilla, Madre di Marco Aurelio. Fatto Questore passò innanzi il tempo alla Edilità, portatoui da Marco, e seguitagli la Pretura, hebbe dapoi vna Legione in comando nella Germania, c gouernò la Belgia. Ridusse alla primiera diuotione alcuni Popoli della Boemia ribellati, e ciò riuscì tanto grato all'Imperadore, & al Senato, che lo disegnarono Consolo. Resse la Germania inferiore, & appresso hebbe il carico delle vettouaglie nell'Italia. Morto Marco Aurelio, fù Giuliano accusato di congiura, insieme con Saluio suo Zio, contra la vita di Commodo; e perche l'accusatore detto Seuero no'l potè prouare, egli perì; e Giuliano, c Saluio furono assoluti, & esso rimandato alla Prouincia. Poco appresso hebbe in gouerno la Bithinia, e fù Consol o con Pertinace; al quale succedette nel Proconsolato dell' Africa. Hebbe per Moglie Mallia Scantilla; e di essa generò vna sola figliuola detta Didia Clara. Morto Pertinace, veduto, che i Pretoriani, fatti potenti per la viltà de' cittadini, si erano dati a porre l'Imperio al publico incanto, e che Sulpitiano, Suocero del morto Pertinace, tentaua hauerlo per via di promesse, essendo Giuliano ricchissimo, & altrettanto ambitioso, applicato l'animo al comperarlo; più che il contrasto dell'emulo glie ne interrompeua la speranza, aumentauasene in esso maggiormente il desiderio: onde pagatolo a' Soldati a prezzo di gran tesoro l'hebbe; e dal Senato riceuuto per Imperadore, ottenuta la Tribu-
nicia

Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer