Full text: Lanzi, Luigi Antonio: La Real Galleria di Firenze accresciuta, e riordinata per comando di S.A.R. l'Arciduca Granduca di Toscana

106 
materia è questo Gabinetto ritonda¬ 
to a foggia di tribuna, ricco di do¬ 
rature, ornato di colonne, parte di 
alabastro, e parte di verde antico; 
tra le quali si aprono sei Armadi, 
con vaga simmetria distinti ancor' essi 
da colonne d’agata e di cristallo di 
monte, e da bellissimi fregi di pie¬ 
tre dure (1). Tale ha voluto il 
Principe, che fosse una stanza desti- 
nata da lui ad esporre alla vista pub¬ 
blica un Tesoro di gemme, che pre¬ 
so in tutto il suo complesso, non ne 
ha l'Europa altro simile da porgli a 
fronte . Perciocchè oltre a camei, e 
agl' intagli, i quali salgono al nume¬ 
ro di quattromila in circa, e più 
che dal numero ricevon pregio dal 
lavoro; vi è una dovizia di teste, di 
buſti, di statuette, e di vasellame 
in pietre dure, che con bell' ordine 
è distribuita in mensole, ed in pal¬ 
chetti sul disegno del Lucci, di cui 
è il dipinto, e del Rossi, di cui è 
Que¬ 
l'Architettura. 
(1) Questi sono que’ lavori di com¬ 
messo, che introdotti da gran tempo 
in Firenze, vi fioriscono tuttavia sot- 
to la direzione della famiglia Siries 
che può pregiarsi di avergli perfezio¬ 
nati.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer