Full text: Lanzi, Luigi Antonio: La Real Galleria di Firenze accresciuta, e riordinata per comando di S.A.R. l'Arciduca Granduca di Toscana

100 
zioso, raro nelle fattezze, e neli' at- 
to. Niun volto meglio rappresenta 
quel riso misto di malizia, che i 
greci poeti assegnarono a Cupido: 
in niuna statua vedesi più al natura- 
le espresso lo scorcio di chi vuol 
difendersi da un colpo, che lo mi¬ 
naccia; e vuole offendere scambie- 
volmente l’avversario con altro col- 
po. Filostrato (Icon. I.), che in¬ 
troduce in una pittura due Amorini 
a lanciarsi de' pomi l’un contra l’al- 
tro, mi dà luce a congetturare, che 
questa fosse fatta in atteggiamento di 
lanciare un pomo, ancorchè il ristau- 
ratore non gli mettesse nella mano 
alcun simbolo. Forse in antico ebbe 
una statuetta compagna collocata in 
qualche distanza per la reciprocazio¬ 
ne del giuoco. Potè anche effigiarsi 
Cupido, quantunque solo, in atto di 
scagliar pomi, come spesso lo veg- 
giamo in atto di trar saette. L’una, 
e l'altra coſa in lui ha lo stesso si¬ 
gnificato; come si raccoglie da Fi¬ 
lostrato, nel luogo citato. Veggansi 
i Commentatori di Virgilio nella sua 
terza egloga v. 64. 
CA¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer