Full text: Vasari, Giorgio: Ragionamenti del Signor Cavaliere Giorgio Vasari, pittore - architetto aretino sopra le invenzioni da lui dipinte in Firenze nel palazzo di loro altezze serenissime con 10 illustriss. ed eccellentiss. Signore D. Francesco Medici allora principe di Firenze insieme con la invenzione della pittura da lui cominciata nella cupola

VII 
Libro: il quale io dedico ora a Voi, ILLU¬ 
STRISSIMO SIGNOR CAVALIERE, à cul non man¬ 
ca relazione con l'immortal Giorgio Vasari Se¬ 
niore, Voſtro inclito Concittadino, che ebbe 
in moglie una Signora della VVoſtra antichiſsi¬ 
ma, e nobilissima Stirpe, cioè Niccolosa di 
Franceſco Bacci, tolta da Lui ai conforti del 
Cardinal di Monte (che fu poi Giulio III 
come Egli ſteſſo narra nella ſua Vita (1), e 
ne fa menzione nel ſuo Teſtamento (2). Ag- 
giungesi l'ereditario amor Vostro per l'Anti¬ 
quaria, siccome dimostra il bel Voſtro Museo 
adunato già dai Voſtri Antichi, ed in ſpecie 
dal Voſtro Avolo Signor Cavalière Gio: Giro- 
lamo Bacci già Priore d'Urbino nell' Ordine 
di Santo Stefano, e da Voi tuttora con nuo¬ 
vi acquisti sempre più arricchito; del quale 
parlano il Demstèro, ed il Gori onoratissima¬ 
mente. Onde io ben debbo sperare, che Voi 
gradirete la nuova edizione, e l'offerta insie¬ 
me di questo Libro, che tante vetuste cose 
Toscane rammenta, ed illustra, e tanto onore 
fa all'Autor suo, parente Vostro, e lume gran- 
dissi¬ 
(1) Vite de' Pittori Tomo III. pagin. 
(2) Libro D. Testamenti pagin. 47 
525. In Roma 1760. per i Paglia- 
nella Cancelleria della Fraternita di 
rini. 
Arezzo.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer