Full text: Cambiagi, Gaetano: Ristretto di notizie della città, chiese, palazzi, statue ed altri monumenti che si vedono esposti al pubblico in Firenze

vasi Domus mea Domus Orationis come si vede anco di 
presente. Sulla Porta del fianco che era in un Vicolo che 
andava in dirittura in via dello Studio vi era un' Immagine 
della Nunziara, che per il caso di Antonio Rinaldeschi fu 
fatta la sopraddetta Chiesa della Madonna de’ Ricci, come 
si dirà qui appresso 
Madonna de’ Ricci. Questa Chiesa ebbe principio per 
un affronto fatto ad un’Immagine di Maria Vergine An- 
nunziata che era dipinta sul muro nella parete della sud¬ 
detta Chiesa di S. Maria Alberighi, poichè un tale An¬ 
tonio Rinaldeschi il di 11. Luglio 1501. sopraffatto dalla 
collera per aver perso al giuoco uscito dall’ osteria del Fico 
quivi vicina nel passare per detto vicolo ricolse una menata 
di sterco di cavallo e voltatosi a detta Imagine glie la getto 
addosso, e benchè non fosse veduto da veruno si scopri 
detta cosa, e il di 21. di detto mese condottolo prigione , 
e confessato tal misfatto fu subito nell' istesso giorno im¬ 
piccato alle finestre del Bargello. Per la qual cosa molti 
devoti Fiorentini concorsi con molte elemosine fecero dar 
principio nel di 13. Luglio 1508. ad un Oratorio, che 
si chiamò della Madonna de’ Ricci, perchè detta Im¬ 
magine l’aveva fatta dipingere Rosso di Ricciardo de Ricci, 
da Giovanni d’ Iacopo Pittore da Milano discepolo di 
Taddeo Gaddi. Fino al 1632. fu questo Oratorio sotto 
la cura del Priore di S. Maria degli Alberighi, poichè 
ne’ 27. Novembre 1632. fu data questa Chiesa ad ufiziare 
ai Padri della Madre di Dio delle scuole Pie, i quali essendo 
passati nel 1775, nel collegio di S. Giovannino dell’ estinta 
Compagnia di Gesù, vi furono trasferiti i Padri Crociferi 
Ministri degl’infermi, che stavano in S. Gregorio dai Re- 
nai. La Chiesa fu tutta restaurata, accresciuta della Tri¬ 
buna, e abbellita di stucchi nel 1772. ad essa precede una 
loggia con colonne di pietra serena fatta erigere nel 1640. 
da Pier Francesco Landini, col disegno di Gherardo Sil- 
vani. 
Studio Fiorentino. Fu eretto in Firenze nel 1349 nelle 
case, e nella via de’ Tedaldini che dipoi da esso prese il 
nome di via dello Studio, avendole il Pontefice Clemen- 
te
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer