Full text: Volume V (5)

DA CORTONAA MONT' ULIVETO. 
381 
a metter capo nella Chiana, indi distante cinque, o 
sei miglia. 
Quando fummo a vista della Chiesa detta (se mal 
non mi ricordo) Monte Uliveto, ci sorprese una ga- 
gliardissima, e lunga pioggia, quale ci forzò a trat- 
tenervici per molte ore, e guastò tutti i nostri di- 
segni. 
In alcune siepi avanti a questa Chiesa osservam- 
mo in gran copia. 
lasminoides aculeatum, Salicis folio, flore parvo 
ex albo purpurascente Tab. 105. fig. 2. Micheli Nov. 
Plant. Gen. 224. 
Il siniſtro ſtipite della Porta della Chiesa, era un 
Pilo, o Solio, o Cassa Sepolcrale di Marmo bianco, 
posta per traverso, che al lavoro di sigure bellissi- 
me di basso rilievo pare di mano eccellente, e mol- 
to antica, nè ben si conosceva se di Cristiani, o Gen- 
tili: in verità è una bellissima anticaglia, ed il Signor 
Propoſto Venuti che era con noi, disse volerlo in 
tutti i modi far portare a Cortona nel Museo. 
Vi trovammo ancora alcune Colonne di Granito 
non mi ricordo se Orientale, oppure de' nostri 
dell' Elba, Giglio, o Sardegna, che non ci badai be- 
ne, ma mi parve simile a quello della Colonna di 
Santa Trinita di Firenze) giacenti in diversi luo- 
ghi, e dissero sotto al pavimento della Chiesa es- 
servi un sotterraneo, che adesso serve per Cantina 
del Monaco Olivetano, che vi risiede come Curato; 
il qual sotterraneo è adornato di Colonne molte bel- 
le, e grandi, quali però non potemmo vedere, per 
non vi essere la chiave della Cantina, che forse una 
volta ſerviva di Chiesa inferiore, o Confessione, co¬ 
me si vede nel Duomo di Fiesole, e iv. S. Miniato 
al Monte di Firenze. 
Spiovuto che fu, essendo l’ ora mo'lto tarda, per 
quel¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer