Full text: Volume IV (4)

304 
MINIERE DI VETRIOLO 
caldare, e fuori di esse si vedono de' monticelli di 
Spurghi. In poca distanza sono diversi Fumacchi, e 
gran spazio di terreno di colore cenerino, simile a 
quello che si suol trovare rasente a' Lagoni. Si crede 
che di qui fosse cavata la vena del Vetriolo, ma non 
so precisamente se ella fosse dentro a Marcasita, o a 
Terra Ampelite. Neppure so se di queste, o d'altre 
Miniere di Vetriolo, che sono più vicine a Monte- 
rotondo, intenda di parlare Vannoccio Biringucci 
Verso la metà del Secolo passato i Signori Baldassa- 
rini di Monterotondo, insieme con certi Francesi 
tennero aperta per qualche tempo una cava di Ve- 
triolo vicino a Monterotondo, e ne confettarono gran 
quantità. Dalle Scritture che restano tuttora appres- 
so a' suddetti Signori Baldassarini, si conosce che il 
Vetriolo di questo luogo si vendeva in Piazza di Li- 
vorno 20. pezze il migliaio per lo meno, e che ne 
furono mandate in Francia più volte grosse partite, 
fino di libbre 63231. e 102870. Fu levato mano da 
questa impresa, che secondo tutte le apparenze do- 
veva essere utilissima, perchè lo smercio del Vetrio¬ 
lo in Francia fu regolato con poca fedeltà, di modo 
tale che il danno si posò addosso a’ Signori Baldas- 
sarini. Si cavava però il Vetriolo molto tempo avanti 
nel Comune di Monterotondo, ed eccone i documenti 
ricavati da' Libri della Comunità, nel tempo istesso 
che io ricercava di quelli risguardanti l'Allumiere. 
A. 1499. Ind. 3. die 16. Decemb. Camerarius Ge¬ 
neralis, Sindacus, Quatuor Priores, & quatuor Mas- 
farii auctoritatem habentes ab opportunis Consiliis Com¬ 
munis Montisrotundi locaverunt & concesserunt Joan- 
ni Gabrielis de Travale Comitatus Senensis, & Ma- 
gistro Lucae Magistri Lucae de Monterotundo ha- 
bitatori Torrae Radiconduli usum conficiendi Vetrioli. 
in Cu¬ 
(1) Pirotechnia 31.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer