Full text: Del Migliore, Ferdinando L.: Firenze, città nobilissima

Santa Maria del Fiore 
44 
concorso il de siderio di tutti. In questo parue veramente, che l'onesta 
ambizione di quella Repubblica s'estendesse fuor del solito, in vn super¬ 
bissimo apparato, col quale se ne preparò la solennità descritta dal 
Giannotti per cosa di gran magnificenza; essendo che per la fama già 
ſparſa ſper esserſi notificata al Popolo molt auanti che ſe ne venisse all 
attoJ grandiſſima era la moltitudine de' Foreſtieri, che si ſperaua v'in¬ 
teruenissero, come de fatto segui, che obbligò i Deputati sopra all'ap¬ 
parato a far vn ponte alto comodamente da terra, ornato d'vna ricchis¬ 
sima tappezzeria fregiata d'oro, da S. Maria Nouella, di doue si doue¬ 
ua partir il Papa con tutti i Cardinali, Vescoui, e Prelati, fin'al Duo¬ 
mo, acciò con rispetto, e con la douuta reuerenza, si esimesse le Maesta 
loro dalla calca, e tumulto del Popolo. Le cirimonie ve le sece il Car- 
dinal Giordano Orsini; ed il Papa onorouui in quella mattina il Gonfa¬ 
lonier di Giuſtizia capo , e principalissimo direttor del gouerno Popo¬ 
Jare, della Caualléria a Spron d'oro, in persona di Giulian Dauanzati 
Dottor di legge, quegli, che ſù di poi nel 39. fatto Conte Palatino dall' 
Imperatore Alberto d'Auſtria. Il Perdono lasciatoui fù grande, e ta¬ 
le leggesi nel Martirologio Fiorentino singulis Annis visitantibus multo¬ 
rum Annorum indulta paenitentia misericorditer relaxauit. Accompagnan¬ 
doſi ciò con Religioso motiuo per mezzo d'vn Decreto pubblico, per 
il quale assicurauasi qualunque persona di grado, o condizione, contu¬ 
maci per debiti di condannagioni criminali (eccettuati quei che fossero 
banditi per cose di StatoJ poter stare, e venire in Firenze liberamente, 
e quiui dimorare ſette giorni auanti al Perdono, e sette doppo. In vece 
di questa solennità, celebrauauisi auanti la Festa della Nunziata per es¬ 
ſer quella, appreſſo de Fiorentini, la principale di quante ſe ne solen- 
nizzino in onor della Maconna, stante l'vso del pigliarsi in quel giorno 
l'Anno nuouo , variando dallo stile Romano , che lo piglia a Natiuitate 
Domini. Questa è l'Iscrizione in marmo affissa alla Sagrestia, parlante 
di questa Sacra cosi. 
OBINSIGNEMMAGNIFICENTIAM CIVITATIS 
ET TEMPLI EVGENIVS FP. IV. OMNI SOLEMNITATE ADHI¬ 
BITA DEDICAVIT DIE XXV. MARTII MCCCCXXXVI. 
CVIVS DEDICATIONIS GRATIA PONS LIGNEVS INSIGNI 
MAGNIFICENTIA ET ORNATV EST AB ECCLESIA S. M. NO¬ 
VELLA VBI PAPA HABITABAT VSQVE ADHIC ECCLE¬ 
SIAM PER QVEM VENIENS PONTIFEX CVM CARDINALIBVS 
ET EPISCOPIS CAETERIQ; PROCERIBVS PONTIFICALI 
HABITV AD DEDICANDVM ACCESSIT TANTA ENIM 
VRBA VIAS OBSIDENTE NISI PER PONTEM PONTIFEX 
COMMODE TRANSIRE NON POIVISSET. 
Ma
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer