Full text: Oddo Bonafede, Matilde: Guida della città dell'Aquila

53 
SECOLO XVI. 
Agnifili (del) Cardinale Amico. Fu discendente 
dalla famiglia Agnifili illustrata dal Cardinale di 
questo nome. Nacque nel 1555 e fu abbate di San 
Giovanni in Collimento. Ebbe, secondo il Massonio, 
ingegno non comune, e scrisse in poesia: Il caso 
di Lucifero — La cattività di Giuseppe — Il giudizio di 
Paride. Quest’ ultimo poema rimasé manoscritto 
presso i suoi eredi. 
Amici Antonio. Nacque in Fossa e fu discen¬ 
dente dalla famiglia del B. Bernardino da Fossa. 
Pubblicó la vita e le opere del B. Bernardino, diede 
alla stampa alcuni scritti di S. Giovanni da Cape¬ 
strano, del quale scrisse la vita; fece ripubblicare 
nel 1591 le opere di S. Bernardino Sanese dai Giunta 
di Venezia e scrisse la vita del Santo. Vi aggiunse 
d’inedito il quaresimale intitolato il Serafino e la 
Pugna spirituale, e dedicò l’edizione al Magistrato 
ed ai cittadini dell’Aquila. 
Bastiani Giuseppe Malatesta, fu segretario 
del Cardinale Ludovico d’Este, figlio del Duca di 
Ferrara. Mori a Roma nel 1612. 
Sono sue opere: due storie manoscritte delle 
famiglie Estense e Gonzaga. — Onorificenze in morte 
li Monsignor Illmo. Cardinal di Trento, Cristoforo Ma¬ 
drucci — Della nuova poesia, ovvero delle difese del 
Furioso. Dialogo — Della poesia romanzesca, ovvero 
lelle difese del Furioso. Ragionamento-II (e III). Scrisse 
pure alcuni versi. Fanno onorevole menzione del 
Zastiani il Mazzoni, il Crescimbeni, il Mazzucchelli. 
Campana Cesare. Nacque verso il 1540 all' A¬ 
juila. Giovane, lasciò la patria, si erudi in lunghi 
viaggi e fermò la sua dimora in Vicenza. Rivide 
a patria, dove fu festeggiato dai suoi concittadini
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer